Esistono alternative al Botox?

Il nuovo Botox senza aghi di Dr. Brandt, needles no more instant wrinkle relaxing cream.

alternative botox

Dr. Brandt presenta il trattamento high-tech più innovativo che simula l’azione del Botox, needles no more instant wrinkle relaxing cream.

La crema anti-rughe, di nuovissima generazione, simula l’azione levigante del botulino ma senza aghi.

GUARDA ANCHE: Carla Bruni gonfia e irriconoscibile: dice basta al Botox

Il celebre marchio dermatologico di fama mondiale ha portato il Botox ad una altissima dimensione con needles no more instant wrinkle relaxing cream.

In qualità di ricercatore e leader nelle sperimentazione della FDA della tossina botulinica, il Dr. Fréderic Brandt aveva guidato la formulazione di una innovativa e unica versione cosmetica della nuova generazione del Botox. Come per la tossina del botulino, needles no more si avvale della tecnologia peptidica concentrandosi sulle reali cause dell’invecchiamento cutaneo piuttosto che cercare soltanto di tonificare la pelle danneggiata.

DR.BRANDT Instant Wrinkle Relaxing Cream - Needles no more
DR.BRANDT Instant Wrinkle Relaxing Cream

Lo studioso del Botulino, Dr. Jacob Waugh, ha lavorato in team con il Dr. Brandt in qualità di consulente alla formulazione di questa unica e innovativa tecnologia.

Grazie a un rilascio mirato e graduale di principi attivi attraverso la pelle, needles no more rende possibile godere di questi straordinari benefici integrandoli nella beauty routine quotidiana.

Questa formula rivoluzionaria è arricchita da un esclusivo complesso a base di 3 agenti rilassanti antirughe, che sono Tri-Blend, Wrinkle e Relaxer.

La straordinaria combinazione di peptidi e ingredienti è stata scelta grazie alle sue specifiche proprietà simili alla tossina botulinica e agisce sinergicamente a 3 livelli per prevenire la contrazione dei muscoli responsabili della formazione delle rughe di espressione sulla fronte e sul contorno occhi. Nella prima fase ferma la trasmissione dei segnali di contrattura muscolare per aiutare a rilassare l’espressione facciale; nella seconda inganna i muscoli con un’azione contraente dall’immediato effetto tensore; e nell’ultima previene la contrazione muscolare e la formazione di linee di espressione con un duraturo rilassamento muscolare.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp