Il futuro sostenibile di Oysho con il progetto Join Life

Oysho lancia il progetto Join Life, puntando sul rispetto dell’ambiente e garantendo la massima qualità di prodotti.

Oysho crede in un futuro più sostenibile e per questo si è impegnato in un piano d’azione globale per promuovere questo tipo di cambiamento e ridurre al minimo l’impatto sociale e ambientale di ogni processo.

GUARDA ANCHE: Oysho: dallo sci allo surf senza passare dal via

Con le sue collezioni, Oysho punta su una moda più eco-consapevole, prendendosi cura dell’ambiente che ci circonda. Tutti i capi Join Life vengono prodotti con materie prime più sostenibili, come il Cotone Organico, proveniente da semi non geneticamente modificati e coltivati con fertilizzanti naturali, o il Tencel ®, una fibra prodotta in un circuito chiuso che riutilizza il 100% dell’acqua che consuma e che proviene dal legno di boschi gestiti in modo controllato, di cui viene garantita la riforestazione.

La produzione di tessuti riciclati consuma meno risorse naturali e genera meno rifiuti, riducendo l’impatto ambientale e proteggendo la biodiversità. A partire da questi tessuti, nascono collezioni in Poliestere Riciclato, prodotto a partire da bottiglie di plastica usate, o la nuova linea mare “Weare the change”, creata in Poliammide Riciclata, ottenuta a partire da rifiuti come vecchie reti da pesca, moquette o scarti di produzione.

Il progetto Join Life va oltre la materia prima con la quale vengono realizzati i capi. Le tappe principali di questo processo eco-consapevole passano attraverso una logistica più sostenibile, negozi eco-efficienti, imballaggi online in materiale riciclato, oltre a un programma di raccolta di indumenti.

Oysho si impegna ogni anno per riuscire a ridurre il consumo energetico e le emissioni derivanti dalle operazioni logistiche, prolungando la vita utile di scatoloni, sacchetti, allarmi e grucce di plastica, riutilizzandoli fino a quando non arrivi il momento di riciclarli, riducendo in questo modo il volume di rifiuti.

L’obiettivo è avere zero rifiuti nei negozi, negli uffici e nei centri logistici entro il 2020.

Anche il sito Oysho.com ha introdotto un nuovo tipo di imballaggio per le spedizioni online, proveniente da materiali riciclati e dotato di certificazioni internazionali che promuovono pratiche sostenibili nei boschi di tutto il mondo.

Nell’ambito dell’impegno sociale e ambientale, Oysho offre la possibilità di depositare capi usati in contenitori di raccolta situati ad oggi in alcuni dei propri negozi in Spagna. Tutti gli indumenti depositati vengono donati alla Caritas, dove vengono separati e classificati affinché sia assegnata loro la destinazione più consona, sia per progetti sociali, sia per la trasformazione dei rifiuti tessili in nuova fibra.

Con il progetto Join Life, Oysho punta sul rispetto dell’ambiente, garantendo la massima qualità, integrando la cura per le risorse del pianeta e cercando in continuazione soluzioni che vadano a beneficio dell’ambiente.

Commenti

comments