I 30 Film da vedere almeno una volta nella vita

Sempre la solita domanda: "che film guardiamo stasera?" e scatta il panico per poi passare la serata a scegliere un film che non riuscirete a finire perché ormai si è fatto troppo tardi. Puntate sul sicuro: ecco i 30 film da vedere almeno una volta nella vita.

“Che film guardiamo stasera?” Panico. Crisi. Sudori freddi.

In molte case, famiglie, coppie e gruppi d’amici, questa domanda dà ogni volta inizio a una lotta che il più delle volte si conclude con “non guardiamo niente” o “riguardiamo sempre il solito film”.

Una soluzione a questo dilemma immortale però ci sarebbe, ed è articolata in più punti: 1) Mettere da parte le ostilità. 2) Preparare i vostri snack preferiti. 3) Scegliere uno dei 30 film cult suggeriti qui di seguito.

GUARDA ANCHE: I 5 Film da Guardare al Primo Appuntamento

Sono quei film che vanno visti almeno una volta nella vita, ognuno per motivi diversi, capaci di emozionare generazione dopo generazione e di non passare mai di moda: di conseguenza, quale scelta migliore se non uno di questi titoli che hanno fatto la storia del cinema? Una volta per uno, tutti a turno scegliete quale guardare e così avrete risolto le divergenze. Almeno, per le prossime 30 serate…

 

1) Il padrino – L’onore e il rispetto dei mafiosi, il successo di un capolavoro che non conosce fine. Il baciamano è gradito.
 
2) Apocalypse Now – Il film di guerra più bello di sempre che vi trascinerà nella follia, nel vuoto, ma soprattutto, nelle tenebre.
 
3) Il Buono, Il Brutto, Il Cattivo – Sergio Leone + film western di qualità + colonna sonora di Ennio Morricone: la potenza evocativa per eccellenza.
 
4) Balla coi Lupi – Pellicola esemplare per il modo in cui rappresenta e sviluppa i temi dell’amicizia, della forza e dell’importanza di andare oltre le differenze e le difficoltà.
5) Taxi Driver – un capolavoro esistenzialista reso tale anche dalla coppia di attore-regista Martin Scorsese e Robert de Niro che è sinonimo d’eccellenza.
6) Roma Città Aperta – Il capolavoro del neorealismo italiano. Otto Preminger ha dichiarato che: “La storia del cinema si divide in due ere: una prima e una dopo Roma Città Aperta”. A voi scoprire se siete d’accordo o meno con questa affermazione.
7) 2001: Odissea nello Spazio – Il film che ha segnato una svolta nella storia del cinema per l’introspezione con cui analizza la natura umana e per la rappresentazione di una ricerca dell’ignoto vecchia quanto l’esistenza stessa.
8) Bladerunner – Replicanti e umani si danno la caccia in un futuro distopico: queste le informazioni basilari che vi servono per affrontare la visione del film “più completo” del regista Ridley Scott.
9) Casablanca –  “Suonala ancora Sam. Suona “Mentre il tempo passa”: indimenticabili Humphrey Bogart e Ingrid Bergman come protagonisti di questo classico ambientato nella Casablanca della Seconda Guerra Mondiale.
10) Via col Vento – 238 minuti che vale la pena spendere per vedere questo capolavoro della storia del cinema: le vicende di Vivien Leigh e Clark Gable in primo piano, la Guerra di Secessione Americana sullo sfondo. E domani? Domani… E’ un altro giorno.
11) Il Laureato – “Hello darkness my old friend, I’ve come to talk to…” Dirvi di recuperare questo film se ancora non lo avete fatto. Le vicende equivoche di Dustin Hoffman e di Mrs. Robison, il tono comico, romantico e drammatico allo stesso tempo… Un titolo completo in tutto, garantito.
12) I Sette Samurai – E’ del 1954 ma riesce ancora a far parlare di sè perchè considerato uno dei più influenti e citati nella storia del cinema. Considerato il capolavoro di Akira Kurosawa, appartiene al genere storico-drammatico, senza però scostarsi da quello dell’intrattenimento allo stesso tempo.
13) Psycho – Alzi la mano chi non ha presente la scena della doccia… Nessuno? Appunto. Alfred Hitchcock ha dato vita a un vero e proprio cult dell’inquietudine. Se poi pensate che il protagonista è ispirato a un omicida realmente esistito allora l’inquietudine non fa che salire…
14) Pulp Fiction – Quentin Tarantino dirige John travolta, Uma Thurman, Bruce Willis, Samuel Lee Jackson e Christopher Walker nel film di maggior successo del genere gangster. Un consiglio prima di vederlo: leggete Ezechiele 25:17.
15) Fight Club – è considerato il film più rappresentativo dell’alienismo e del consumismo moderno, oltre che della violenza della natura umana che non conosce limiti quando si tratta di imporsi sugli altri.
16) C’era una volta il West – Ancora Sergio Leone? Ancora un film western? Se il nome del regista è presente due volte in questa lista un motivo ci sarà (ed è la sua straordinario capacità nell’aver dato vita a un film considerato umanamente come un capolavoro).
17) Guerre Stellari (il Primo) – Chi non conosce Han Solo, Darth Veder, Luke e Leila, Chewbecca? Chi riesce a trattenersi dal canticchiare il tema o La Marcia Imperiale? Classico film che i nostri padri ci hanno mostrato durante l’infanzia (o che ci hanno provato per lo meno) e che continua ad attirare seguaci della Forza dal 1977.
18) A Qualcuno Piace Caldo –  Commedia divertentissima e senza tempo, con una Marylin Monroe strepitosa e due spalle maschili altrettanto incredibili nel dimostrarsi pronti a tutti per conquistare il suo amore, addirittura a trasformarsi in donne o in finti miliardari! Risate assicurate.
19) Il Signore degli Anelli: la Compagnia dell’Anello – Gandalf è venuto a bussare alla vostra porta per coinvolgervi in un’avventura insieme a un gruppo di maghi, nani, elfi e Hobbit. Tratto dal capolavoro fantasy di J.R.R.Tolkien, una volta scoperto crea dipendenza. La sfida finale? Guardare la trilogia principale e quella prequel tutte di fila.
20) Le Ali della Libertà – L’ambiente ristretto della prigione in cui è ambientato serve ad amplificare il messaggio di speranza e di giustizia che il film vuole comunicare: perché l’unico vero limite da affrontare per raggiungere la libertà non è altro che la paura.
21) Alien – Generazioni intere sono rimaste traumatizzate dagli esseri alieni che popolano questo film diretto da Ridley Scott. Se però non siete persone facilmente impressionabili… Allora sappiate che esistono tre sequel!
22) Matrix – Come reagireste se un giorno scopriste che il mondo in cui avete sempre vissuto non è reale ma una semplice neuro-simulazione interattiva in cui siete prigionieri? Preparatevi a vedere la realtà con occhi nuovi: dopo la visione di questa trilogia, niente sarà più come prima.
23) Schindler’s List – Forse il film più commovente a tema Olocausto. Tratto da una storia vera, il miglior suggerimento che possiamo darvi a riguardo è: preparate i fazzoletti, vi farà male al cuore.
24) E.T. L’extra-terrestre – Questo film ha aperto nuove strade cinematografiche da esplorare, una su tutte quella che prevede un’attenta e minuziosa attenzione all’interiorità umana, declinata qui in una storia semplice ma toccante come quella che narra l’amicizia tra un alieno e un bambino.
25) Cantando sotto la Pioggia – “I’m singing in the rain, just singing in the rain…” Chi non hai mai… Impossibile, tutti hanno cantato questo motivetto almeno una volta nella loro vita! Curiosi di scoprire da dove è tratto? Allora guardatevi questo musical romantico! No, non dovete aspettare che fuori piova per vederlo.
26) Forrest Gump – È la miglior interpretazione di Tom Hanks? Si. E’ la miglior narrazione comica in assoluto di 30 anni di storia americana vissuta da un individuo con capacità cognitive inferiori alla norma? Si. E’ pieno di frasi ormai diventate iconiche? Si. Riusciremo mai a guardarlo senza piangere? No.
27) Indiana Jones: I Predatori dell’Arca Perduta – Harrison Ford indossa cappello e frusta nei panni dell’archeologo più famoso di tutti i tempi. Film adatto a tutta la famiglia, presenta 4 sequel. Ammettiamolo, chi non ha mai sognato di partire per l’avventura con il Dottor Jones, specialmente quanto sente la colonna sonora?
28) Qualcuno Volò sul Nido Del Cuculo – Film innovativo per la decisione di rappresentare la condizione e il disagio dei pazienti internati negli ospedali psichiatrici, uno dei tre titoli ad aver vinto tutti e 5 gli Oscar principali nella storia e con un formidabile Jack Nicholson come protagonista. Da vedere e rivedere.
29) Il Dottor Stranamore –  “Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba” è uno dei capolavori di Stanley Kubrick che (purtroppo) è sempre attuale perché dimostra come lo scontro tra superpotenze politiche (qui Stati Uniti e Unione Sovietica) a volte non deriva da altro che dal mancato tentativo di comunicare in maniera decisa.
30) Quarto Potere – Datato 1941, è considerato il miglior film americano di sempre perché ha cambiato per sempre il modo di fare film, inserendo elementi teatrali che lo hanno reso il cinema che conosciamo tutt’oggi. Scritto, diretto, prodotto e interpretato da un venticinquenne (Orson Welles), racconta la storia del magnante della stampa Charles Foster Kane.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp