A Natale non dimenticare di fare del bene

Natale è un momento particolarmente speciale, come nessun’altra festività. Non a caso, in queste settimane – come ogni anno – stiamo assistendo ad un grande fermento per le feste natalizie: un fermento che non riguarda solamente la classica corsa ai regali, ma anche un’esplosione di sensazioni molto calde e gioiose.

Tutti noi, infatti, avvertiamo il calore della famiglia, e sappiamo di avere un momento di break perfetto per potercelo godere: chiaramente nel nome della tradizione, delle cene tipiche di queste festività e dei valori di buon cuore che accompagnano da sempre il Natale.

Questo, però, significa anche pensare al prossimo e non solo a noi: non esiste momento migliore di questo per dimostrare affetto alle persone che amiamo, ma anche a quelle che versano in difficoltà. Il Natale, quindi, diventa anche l’occasione per ricordare che il mondo può essere migliore grazie al contributo di tutti.

Regalare un sorriso a Natale: la beneficenza

La beneficenza a Natale è una tradizione forte quanto l’albero o il presepe: nonostante gli italiani dimostrino di donare tutto l’anno, è in questo periodo che le donazioni aumentano in modo molto consistente. D’altronde le opzioni per fare del bene non mancano di certo: sono infatti tantissime le cause da abbracciare nel settore del sociale. Si va dal supporto economico alle persone che abitano nelle zone vittime di terremoti o alluvioni, fino ad arrivare a chi versa in condizioni di salute molto precarie. Poi, naturalmente, c’è il volontariato: impegnarsi in prima persona, magari per aiutare i tanti senzatetto e gli altri individui sfortunati che vivono nel nostro Paese, compresi i migranti. La parola d’ordine? Gioia e tanto, tantissimo altruismo.

Le donazioni per far del bene a Natale

Per fare volontariato, chiaramente, serve del tempo a disposizione: tempo da impiegare per far del bene verso il prossimo, impegnandosi in una missione sociale molto importante. Non tutti, però, potrebbero avere del tempo da spendere: una “moneta” che purtroppo scarseggia sempre di più. In questi casi, comunque, la soluzione non è certamente rinunciare alla beneficenza: è infatti possibile appoggiarsi alle associazioni per fare delle importantissime donazioni. Ad esempio, la nota associazione Lega Del Filo d’Oro permette di fare online donazioni per i bambini sordo-ciechi: un aiuto abbastanza importante anche per le loro famiglie, in quanto gli permette di uscire dall’isolamento. Grazie a queste donazioni, infatti, i bambini riescono ad avere una vita migliore e a svolgere attività importanti ai fini della loro riabilitazione.

Fare un regalo natalizio solidale

Quello dei regali solidali è un altro modo per fare beneficenza molto intelligente. Il suo funzionamento è davvero semplice: invece di comprare i regali (natalizi e non) presso i negozi, basta rivolgersi alle associazioni e alle Onlus che offrono questa opportunità. In pratica, i soldi spesi per comprare questi doni non vengono “incassati” ma fatti confluire in progetti umanitari a sostegno di chi ne ha bisogno. Oltre a fare della sanissima beneficenza, chi acquista un regalo solidale ha anche l’occasione di incartare sotto l’albero un dono più simbolico che materiale: magari per ricordare anche agli altri quanto sia importante impegnarsi nella beneficenza e in progetti umanitari e dal grande peso sociale. Inoltre, sono davvero numerose le associazioni riconosciute che danno questa opportunità.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp