Here After: gli oli essenziali che cullano corpo e spirito

Dallo yoga l'idea di coccolare l'anima risvegliando il corpo, condensata in prodotti che rispettano la natura e i cinque sensi.

Iniziamo con una citazione che merita di essere inflazionata: Gandhi diceva ‘Sii il cambiamento che vuoi essere nel mondo’.

Fra i mille sensi di questa potentissima frase ne scegliamo uno: fai in modo di stare bene e farai stare meglio anche chi ti circonda. Fra le tante cose che fanno stare meglio c’è, in base a un campione statistico personale non rappresentativo ma piuttosto nutrito, lo yoga e l’avvicinamento alle discipline orientali che, detta con estrema e forse imperdonabile sintesi, lavorano sulla simbiosi di mente/spirito e corpo che il nostro cosiddetto Occidente ha messo da parte dai tempi di Aristotele alimentando nevrosi varie ed assortite.

Attraverso lo yoga si raggiunge lo spirito lavorando sul corpo, considerando tutti e cinque i sensi

Gli oli essenziali sono una delle strade per stimolare tatto e olfatto, riconoscendo ad alcuni aromi la possibilità di farsi largo attraverso questi sensi per raggiungere dimensioni più profonde.

Alice Manfroni, cuore romagnolo e intraprendenza milanese, ha immaginato una piccola e precisa linea di oli essenziali che ne rispettasse completamente la purezza e il legame con la natura. Si chiama HereAfter.

Dove e come nascono i tuoi oli essenziali? Here After è prima di tutto un progetto che è nato in me col tempo, senza fretta e con sempre più entusiasmo. Seguendo da diversi anni varie pratiche yoga è aumentata sempre più la voglia di avvicinarmi ad una dimensione di studio del mio io interiore, così spesso lasciato in un angolo. Gli oli Here After li ho pensati proprio come una culla, uno spazio dove ritrovarsi, perché anche annusarci può essere una strada per stare meglio con se stessi, per trovare uno stato di tranquillità fanciullesca, come un’aromaterapia sottile.

Here After - salvia essiccata

Che legame c’è nella teoria e nella tua pratica fra gli oli essenziali e la meditazione? Molto stretto. Gli oli Here After, oltre ad essere oli di profumazione cioé da utilizzare come veri e propri profumi naturali, intendendo con naturali il fatto che il 100% delle materie prime dalle quali vengono ricavati (erbe, fiori) sono coltivati seguendo i ritmi della natura e senza alcun additivo chimico, che evito anche al momento della lavorazione. Gli oli Here After sono  oli a cui rivolgersi per un fluire più libero verso uno stato di meditazione, che calmano e aiutano a sentirsi, ad ascoltare il respiro.

Citi ‘The Science of Spirit’ di Rudolf Steiner, che ruolo ha avuto questo libro nella tua scelta di creare hereafter oil? Il manuale ‘The Science of Spirit’ di Rudolf Steiner è un valido punto di partenza per spiegare il nostro io, come lo chiamo io ‘la nostra scatola dentro’. Ho letto questo testo anni fa, già allora inconsapevolmente attratta dall’antroposofia: mi ha aiutata a capire questa ‘scatola dentro’, una matrioska fatta di corpo, anima e spirito. Di questo trittico, il punto fondamentale è lo spirito, il luogo dove è possibile toccare, col tempo, ciò che è tangibile nell’anima. Con i miei oli cerco di aiutare a vivere tutto questo, aiutando il raggiungimento di uno stato meditativo che permette questo approfondimento.

Cosa significa ‘here’ ‘after’? Questi due termini sono intesi nella loro traduzione letterale dall’inglese: here cioé studiarsi, prendersi cura di noi qui e ora per ‘after’ essere migliori dopo con l’universo.

Here After beauty oils

Oltre agli oli, proponi salvia essiccata e palo santo. Come e perché suggerisci di usarli? Sia la salvia essiccata che il palo santo sono incensi naturali. L’aroma che rilasciano è molto avvolgente e caldo e il loro uso è associato a rituali del passato: l’odore che sprigionavano bruciando donava nuove energie e vibrazioni agli ambienti, come in una specie di battesimo della casa.

Quanto incide la pratica dello yoga nella tua vita e che relazione ha con l’uso degli oli essenziali? Pratico yoga se riesco giornalmente, ora non riuscirei a immaginare la mia vita senza, senza quei momenti ‘per me’ ben diversi dal prendersi cura legato semplicemente al fatto di spalmarsi una crema o dedicarsi a una lunga doccia, per quanto anche questi piccoli rituali siano importanti. Attraverso lo yoga lavoro ad aprire piano piano la scatola dentro. Gli oli Here After possono aiutare ad avvolgersi in se stessi e a alienarsi da ciò che è fuori, sempre respirando le note che ognuno dei sette oli che ho creato rilascia al corpo e alla mente.

Segui Here After anche su Instagram e Facebook

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp