iOS 11: come sapere quali app non sono compatibili

L'aggiornamento a iOS 11 potrebbe bloccare il funzionamento di alcune app che abbiamo installato. Come sapere in anticipo quali sono?

ios 11 app compatibili

Con l’arrivo di iOS 11, alcune app potrebbero non essere più compatibili su iPhone, iPad e iPod Touch. Per sapere in anticipo tale eventualità dobbiamo seguire alcuni passaggi sul nostro dispositivo.

Con la presentazione dei nuovi iPhone, Apple ha infatti rilasciato anche un macro aggiornamento – iOS 11 – che porta tantissime novità sui dispositivi della Mela morsicata. Il problema principale dei nuovi aggiornamenti però, è che spesso essi non consentono ad alcune app che utilizziamo di continuare a funzionare. Tale problema si presenta quando le applicazioni non vengono più aggiornate dagli sviluppatori che le hanno create.

Quando abbiamo installato un’applicazione che non viene più aggiornata, con il passaggio ad un firmware successivo, tale applicazione potrebbe smettere di funzionare (crashando), potrebbe funzionare solo parzialmente, potrebbe addirittura creare problemi al dispositivo. Per tale motivo è sempre consigliato evitare di mantenere su iPhone, iPad o iPod Touch applicazioni che non vengono più aggiornate e trovarne altre che svolgono funzioni simili ma sono più recenti. Spesso è lo stesso dispositivo ad avvisarci del fatto che l’app non è più aggiornata e che sarebbe meglio non utilizzarla.

LEGGI ANCHE: iOS 11, come aggiornate e le novità più attese

Se invece abbiamo assoluta necessità di tali applicazioni (sono comunque rare, se non inesistenti, le app note che non vengono più aggiornate) e abbiamo timore di installare iOS 11 perché pensiamo che con esso possano smettere di funzionare, prima di passare all’ultimo aggiornamento Apple possiamo fare qualche controllo preventivo.

Come conoscere le app incompatibili con iOS 11

Installando iOS 11 saranno bloccate tutte quelle applicazioni che non sono state create in codice 64 bit (ossia quelle create a 32 bit).  Il numero delle app che non dovrebbe funzionare pare essere assai limitato poiché il passaggio all’architettura a 64 bit sarebbe avvenuto ormai più di quattro anni or sono.

Per conoscere in anticipo quali app potrebbero smettere di funzionare aggiornando ad iOS 11, basta utilizzare uno strumento che Apple ha implementato con la precedente versione del sistema operativo, iOS 10.3. Per utilizzarlo basta seguire questo percorso: Impostazioni – Generali – Info – Applicazioni. In applicazioni troveremo una lista di app che potrebbero rallentare le prestazioni del nostro dispositivo e che potrebbero dunque risultare incompatibili con iOS 11.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp