Nicole Kidman, i suoi 10 film importanti

Festeggiamo i 50 anni di Nicole Kidman ricordando i 10 film più importanti che l'hanno vista protagonista.

Nicole Kidman, una delle attrici più versatili e rappresentative dell’ultimo trentennio di cinema, compie 50 anni. Per festeggiarla, ricordiamo 10 film che l’hanno vista protagonista in tutta la sua bellezza, bravura e irresistibile fascino.

“Giorni di Tuono”

Giorni di Tuono (1990)

Dopo gli esordi in telefilm e film tv australiani, Nicole Kidman viene notata dal pubblico statunitense nel 1989 nel film Ore 10: Calma Piatta. Un anno dopo, nel 1990, arriva così il primo film della svolta, ovvero Giorni di Tuono di Tony Scott dove interpreta una giovane neurochirurga innamorata di un conducente di vetture NASCAR, quest’ultimo interpretato dal suo futuro marito Tom Cruise. I due si innamorano anche nella vita e Nicole Kidman lascia l’Australia per iniziare la sua grande carriera negli USA.

“Batman Forever”

Batman Forever (1995)

Dopo i primi film di successo – tra cui Cuori Ribelli, Malice, Da Morire – nel 1995 Nicole Kidman viene scritturata da Joel Schumacher per Batman Forever, il quarto capitolo della saga dell’Uomo-Pipistrello (qui interpretato da Val Kilmer. Si tratta del primo grande film su scala mondiale in cui Nicole ha recitato e, ovviamente, è stato il suo primo grande successo commerciale al botteghino.

“Ritratto di Signora”

Ritratto di Signora (1996)

Un anno dopo, la raffinata regista d’autore Jane Campion la sceglie come protagonista assoluta di Ritratto di Signora, pellicola ambientata verso la fine del 1800 e tratta dall’omonimo romanzo di Henry James. Nicole Kidman regala un’ottima prova per questo film in costume dove veste i panni dell’infelice e tormentata nobildonna Isabel Archer.

“Eyes Wide Shut” (Warner Bros. All Rights Reserved)

Eyes Wide Shut (1999)

Nel suo curriculum è senza dubbio il punto più alto. Stiamo parlando di Eyes Wide Shut, il conturbante ed enigmatico (poco sostenuto dalla critica quando uscì) film d’addio di un Maestro assoluto come Stanley Kubrick. Ancora una volta, la vediamo in coppia con Tom Cruise. Il film è una rivisitazione del romanzo Doppio Sogno di Arthur Schnitzler.

“Moulin Rouge!” (SUE ADLER/AFP/Getty Images)

Moulin Rouge! (2001)

L’inizio del nuovo millennio è scoppiettante per Nicole Kidman che, diretta dal creativo Baz Luhrman, recita e canta, insieme a Ewan McGregor, nel musical Moulin Rouge! Grazie all’interpretazione della tormentata e innamorata cortigiana Satine, la Kidman riceve una nomination all’Oscar e vince un Golden Globe come Migliore Attrice in un Film Commedia Musicale.

“THe Others”

The Others (2001)

Dello stesso anno è anche il geniale e terrificante The Others, un thriller horror diretto da Alejandro Amenábar. In questo film, ambientato nei primi del Novecento, lei una madre severa che, sofferente per la lontananza del marito soldato, tiene i propri due figli al buio della luce naturale, infliggendo loro solo regole e punizioni. Ancora non sa che sia lei che i figli sono fantasmi.

“The Hours”

The Hours (2002)

Nel 2003 arriva la consacrazione: vince l’Oscar per The Hours di Stephen Daldry. In questa pellicola, acclamato dalla critica e dal pubblico, la Kidman, imbruttita e irriconoscibile dal trucco, interpreta il difficile ruolo della scrittrice suicida Virginia Woolf. Per la prima volta tutti si accorgono del suo straordinario talento, oltre alla bellezza.

“Dogville”

Dogville (2002)

Prima del grande successo di Ritorno a Cold Mountain (2003), la Kidman gira un film d’autore insieme al regista danese Lars Von Trier che la sceglie per Dogville, un film sperimentale e unico (e quindi memorabile), interamente girato su di un palcoscenico spoglio. Ancora una volta la prova dell’attrice, una donna in fuga che arriva nella Dogville degli anni ’30, venne apprezzata da critici e spettatori.

“Australia”

Australia (2008)

Negli anni successivi Nicole Kidman si mette alla prova con diversi personaggi, dimostrando tutta la sua versatilità e capacità di passare abilmente da un genere all’altro (la lista è lunga!). Noi però facciamo un salto al 2008, anno in cui uscì Australia, l’epico-sentimentale-storico film diretto da Baz Luhrman, una dichiarazione d’amore verso le sue radici. Al suo fianco il collega connazionale Hugh Jackman.

“Grace di Monaco”

Grace di Monaco (2014)

In questi ultimi anni sono stati moltissimi i film a cui ha preso parte Nicole Kidman, sempre più richiesta. L’ultimo film della nostra lista risale al 2014, anno in cui aprì il Festival di Cannes come protagonista assoluta di Grace di Monaco, il biografico film di Olivier Dahan. Nei panni di Grace Kelly, la nostra Nicole ha potuto mettere in mostra tutta la sua innata grazia e luminosità che la rendono sempre più affascinante ogni anno che passa.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp