Come organizzare una valigia

Come organizzare una valigia che contiene i capi e gli accessori utili senza per questo portarsi dietro tutto l’armadio o riempire la valigia a casaccio?

Questo è un momento cruciale dell’anno…iniziano i week end fuori porta ed il dubbio è sempre e soltanto uno: avrò preso tutto il necessario? Se anche tu sei una di quelle che ha l’attitudine di “traslocare” l’intero armadio in valigia, questo post fa per te.

Oggi imparerete come fare una valigia che ci consente di portarci dietro il necessario, ed anche qualcosina di più e fare decluttering di tutto quello che in genere stipiamo.

Innanzi tutto quello che mettete in valigia dipende dalla vacanze che intendete fare: è stanziale per tutta la durata oppure pensate di fare un giro in macchina di 10.000 km in 5 giorni? Andrete in albergo, in casa, in barca, camper o girerete in moto?

Partendo da questo presupposto potremmo capire e riflettere sulla tipologia di abbigliamento ed alla sua quantità. Chiaramente se andate in moto il numero dei capi sarà inferiore a quelli per stare in casa o in albergo, ma dovreste fare attenzione anche ai tessuti: ciò vuol dire che sarà meglio lasciare a casa gli stupendi abitini in seta e preferire il cotone stretch.

Inoltre in questo modo già metà dei capi del vostro armadio viene scartato.

Analizzate il tipo di vacanza: serate con amici a cena nei ristoranti, giro a visitare monumenti, giornate in barca e serate in rada, casa in solitudine con compagno… insomma ognuno sceglie quella che la rilassa e le piace di più.
Scegliete tre colori base per tre/quattro bottoms (capi che indossano sotto) a cui fare “girare” i tops (capi che stanno sopra) in almeno quattro/cinque varianti di colore.

valigia piena

In questo modo avrete l’impressione di cambiarvi spesso e di potere fare diversi coordinati mixando i capi fra loro. Mettete tutto sul letto e verificate che la palette che avete scelto fa in modo che i capi siano tutti abbinabili fra loro.

Se avete dubbi scegliete colori base (bianco, nero, beige) e solo in un abbinamento date sfogo alla fantasia. Aggiungete due/tre abiti (lo so, ma a qualcosa bisogna pur rinunciare).

Aggiungete, qualunque sia la vostra vacanza, un vestito da sera con scarpe tacco 12, non si sa mai….
Attenzione anche ai tessuti: sceglieteli morbidi, leggeri, e che non si debbano stirare (jersey vs seta). Se siete in albergo potreste avere la possibilità dello stiro, così anche in casa, ma è pur sempre una vacanza, ma se siete in barca o in gita in moto… Se proprio non volete rinunciare a quella camicia di seta allora piegatela bene in un cellophane.

Prima di mettere tutto dentro recuperate anche gli accessori, il beauty, i trucchi, le scarpe e mettete tutto vicino. Questo vi farà capire se state esagerando.

Accessori: vale quello detto per l’abbigliamento: sceglietene pochi e verificate se possono essere inter-cambiati con l’abbigliamento che avete scelto.

Scarpe: lo so che ad alcune di voi potrebbe venire un collasso leggendo, ma cercate di selezionarne non più di quattro paia. Uno per il tutti i giorni, uno per la sera, uno più ginnica per eventuali gite, ed un paio a vostra scelta (ma controllate prima che siano abbinabili con l’abbigliamento avete scelto).

Ora siete pronte a stipare la valigia: create dei blocchi di capi in modo da utilizzare tutto lo spazio a disposizione e nei “buchetti” inserite la lingerie. Se vi serve potete arrotolare i pantaloni sportivi = jeans, invece di piegarli, oppure le T-Shirt. Questo è un buon modo, anche se può sembrare banale, per gestire lo spazio.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp