Giornata mondiale dell’acqua: cos’è? Scopriamolo!

Si verifica ogni anno il 22 di marzo ed è una ricorrenza istituita nel 1992. La giornata mondiale dell'acqua è stata concretizzata dalle Nazioni Unite e promuove diverse attività.

acqua

Naturalmente si tratta di una ricorrenza speciale, interamente dedicata  e a tutto ciò che riguarda il bene essenziale che l’acqua rappresenta per la vita, la salute e il benessere del mondo intero. Il 22 marzo è la Giornata mondiale dell’acqua.

L’acqua è vita

Sì, l’acqua è vita: per questo è importante parlarne ed agire affinché possano essere sempre meno i cittadini del mondo a patire la sua assenza o, peggio ancora, a doversi servire di acqua contaminata.

Sono ancora oltre 700 milioni di persone che non hanno la possibilità di accedere all’acqua potabile e per tentare di sopperire a queste problematiche, sono nati alcuni progetti: un esempio su tutti è quello di WAMI, che si prefigge come obiettivo quello di donare 100 litri di acqua potabile, per ogni bottiglia di acqua WAMI venduta.

Gestire al meglio l’acqua è fondamentale: fra le principali priorità dell’ONU è presente anche quella legata al “miglioramento, entro il 2030, della qualità dell’acqua eliminando le discariche, riducendo l’inquinamento e il rilascio di prodotti chimici e scorie pericolose, dimezzando la quantità di acque reflue non trattate e aumentando considerevolmente il riciclaggio e il reimpiego sicuro a livello globale”.

Troppo spesso (per non dire sempre) diamo per scontata la presenza dell’acqua nella nostra esistenza e ci ricordiamo dell’emergenza che la riguarda solo in concomitanza con ricorrenze come la Giornata mondiale dell’acqua, ma forse sbagliamo, non credete?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp