App streaming: le migliori da scaricare

Streaming online sempre più popolare: scopriamo alcune delle migliori app da utilizzare per guardare i vostri programmi preferiti su internet.

app streaming

Guardare la tv in streaming è ormai davvero semplice. Sono tantissime le app che permettono di intercettare i programmi attraverso le nuove tecnologie, gli smartphone e gli iPhone. Insomma, non è indispensabile la Smart tv, che è comunque la più recente e sofisticata e che vi dà la possibilità di scegliere quando e cosa vedere anche in streaming sul televisore.

Andiamo a vedere quali sono le migliori applicazioni streaming che fanno al caso nostro e che ci portano programmi tv, serie televisive, film, sport e tanto altro ancora in tutta comodità.

Netflix

app streaming netflix

Netflix è un’azienda vera e propria che ha cambiato il modo di guardare la tv in tutto il mondo, compresa l’Italia. E’ nata relativamente tardi, nel 1997, ma ha fatto passi da gigante in 20 anni di vita. Basti pensare che è solo dal 2008 che è attivo il servizio di streaming online on demand. Per potervi accedere, è necessario un abbonamento. Nel 2014, Netflix ha superato i 50 milioni di abbonati, di cui più di 35 milioni negli Stati Uniti. Dal primo gennaio 2016, il servizio di streaming è diventato accessibile anche in altri 190 Paesi e, nello stesso mese, il numero di utenti è passato a 74 milioni (44 milioni in Usa).

Alle fine del 2016, gli abbonati erano 93,8 milioni, con 19 milioni di nuove attivazioni nette contro le 17,4 milioni del 2015. Ricavi di 8,3 miliardi (+35 per cento annuo), utili pari a 188 milioni (+54 per cento).

Come funziona Netflix? Intanto, bisogna sapere che l’azienda dà la possibilità di fare una prova gratuita di un mese. Dopo questi 30 giorni, se si è contenti di ciò che si è visto, non bisogna fare nulla: l’abbonamento prosegue automaticamente. Ma si può disdire in qualsiasi momento, senza pagare penali. Tre i piani di abbonamenti previsti e ogni abbonamento dà la possibilità di guardare i contenuti di Netflix contemporaneamente su uno o più dispositivi in definizione Standard (Sd), alta definizione (Hd) o ultra altra definizione (Uhd). Si va da uno schermo Sd (piano di base) a 4 schermi Hd/Uhd (piano premium).

Netflix offre contenuti originali, lungometraggi, documentari, serie televisive e tanto altro. I titoli preferiti sono scaricabili su un dispositivo mobile iOS o Android e si possono guardare quando si è a casa, anche senza connessione a internet.

Netflix è utilizzabile su qualsiasi dispositivo connesso a internet su cui è installata l’app Netflix, inclusi Smart tv, console per videogiochi, lettori per streaming, smartphone e tablet. Alcuni dispositivi hanno l’app precaricata. Il prezzo va da 7,99 euro al mese per il piano base a 11,99 euro per quello premium. Con l’abbonamento standard si pagano invece 9,99 euro.

Amazon Prime Video

app streaming amazon prime video

Ci ha messo un po’ di tempo, ma poi Amazon, il colosso fondato da Jeff Bezos, è arrivato anche in Italia con Prime Video, che permette di vedere i programmi in streaming: film, serie tv, show e anime giapponesi. Se si è già clienti di Amazon Prime l’abbonamento ha un costo zero. E’ accessibile da pc, smartphone, tablet e smart tv e consente la riproduzione dei contenuti in Full Hd e 4K.

Pure Amazon Prime Video propone serie originali, come The Grand Tour, Mozart in the Jungle, Transparent e The man in the high castle. E ora vediamo come funziona. Il costo è un po’ più alto rispetto a Netflix: 19,99 euro annui che, però, ti permettono di avere tutto l’abbonamento ad Amazon Prime (consegne gratuite entro 24 ore su oltre un milione di prodotti per esempio), non solo lo streaming. Pure in questo caso c’è la prova gratis di un mese e, al termine, non c’è alcun obbligo di rinnovo.

Prime Video è accessibile da tutti i browser che supportano la tecnologia HTMl5, quindi Chrome, Firefox, Microsoft Edge, Safari, Opera, Internet Explorer dalla versione 11 in poi. Sia su Windows sia su macOS. Su Linux si accede tramite Chrome. E poi disponibile da Android, iPhone, iPad e tablet Kindle Fire. Si possono scaricare i contenuti e poi guardarli offline. Si può accedere al servizio usando al massimo tre dispositivi contemporaneamente.
Per accedere al servizio, è necessario avere un account su Amazon e un abbonamento Amazon Prime attivo (sulla pagina di Amazon Prime si clicca sul pulsante Iscriviti e usalo gratis per 30 giorni; quindi, si effettua l’accesso all’account Amazon e si compilano i moduli proposti per attivare la sottoscrizione ad Amazon Prime).

RaiPlay

app streaming raiplay

Tutti i programmi Rai quando e dove vuoi. Non è solo spot, ma anche ciò che si può fare con l’app della televisione pubblica. RaiPlay è attivo dal 12 settembre 2016, dal 20 dicembre del 2016 è sulle Smart tv. E’ disponibile come applicazione su Google Play e su App Store. E’ un’app gratuita, non necessita di abbonamento.

Con RaiPlay è possibile rivedere ciò che è andato in onda sui canali Rai, ripescando anche nel vasto archivio della tv di Stato. Non serve un decoder o telecomandi particolari. Cosa comprende RaiPlay? Una guida tv, con la funzione di Replay per rivedere i programmi trasmessi nell’ultima settimana e consultare il palinsesto della settimana; il meglio dell’offerta di Rai1, Rai2, Rai3, Rai4, Rai5, RaiMovie, RaiPremium e l’offerta bambini; un motore di ricerca interno.

Accedere a questo servizio è semplice: con la tv connessa, ci si sintonizza su un qualsiasi canale Rai dove un bollino blu segnala la possibilità di entrare nel servizio. Navigando con le frecce del telecomando, inoltre, si accede a una selezione dei contenuti più rappresentativi del canale prescelto.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp