Portabilità del numero: come richiederla

Passare ad altro operatore per usufruire di un'offerta più vantaggiosa conservando il numero di telefono: vi spieghiamo come fare.

portabilità del numero

Nel 2002, in Italia, viene introdotta la portabilità del numero di telefono. Con il mercato che si amplia e con l’arrivo di nuovi operatori, l’esigenza di passare ad offerte altrui più vantaggiose, senza dover cambiare numero e senza dover sopportare le noie che questo potrebbe comportare, diventa più facile da soddisfare, sia che si tratti di telefonia mobile sia che si tratti di telefonia fissa.

La MNP, ossia Mobile Number Portability (portabilità del numero appunto), oltre a permettere agli utenti di telefonia di beneficiare di offerte più vantaggiose da parte degli operatori del settore, apre per questi ultimi una sorta di guerra: gli utenti che richiedono la portabilità del numero verso altro gestore, vengono quasi sempre contattati dal vecchio operatore, che cerca di trattenere il cliente grazie alla proposta di super offerte. Tale comportamento, successivamente sanzionato, oggi non può più verificarsi perché giudicato non corretto.

Portabilità del numero: come richiederla

Richiedere la MNP verso uno degli operatori di telefonia fissa o mobile – ma qui ci si occuperà soprattutto di telefonia mobile – è davvero molto semplice. Che si voglia passare a Tim, Vodafone, Wind o Tre mantenendo il proprio numero di telefono, le scelte sono essenzialmente due: fare la richiesta online oppure recarsi presso un negozio fisico.

portabilità del numero

Per quanto riguarda Tim, è possibile richiedere la MNP rivolgendosi al numero del servizio clienti, direttamente online attraverso il sito ufficiale della compagnia telefonica oppure recandosi presso un negozio Tim. In tutti i casi è necessario avere a portata di mano un documento di riconoscimento e la vecchia Sim.

Per richiedere la portabilità verso Vodafone invece, si hanno a disposizione due canali: il sito web ufficiale oppure un punto vendita. La portabilità può essere incondizionata (viene assegnato un numero Vodafone provvisorio, mentre si completa il passaggio di operatore) oppure condizionata (si conserva il vecchio numero anche durante le procedure del passaggio).

Per quanto riguarda Wind, la portabilità può essere richiesta esclusivamente recandosi presso un negozio e presentando documento di riconoscimento e vecchia sim.

Per quanto riguarda, infine, la Tre, la procedura di portabilità del numero può essere richiesta sempre recandosi presso un punto vendita.

Portabilità del numero: cosa sapere

La portabilità avviene di solito entro due giorni lavorativi dalla richiesta fatta. Passare ad altro operatore non esonera dall’assolvimento di doveri nei confronti del precedente gestore (come nel caso di bollette non pagate) e il passaggio può essere condizionato dal fatto di essere contrattualmente vincolati per un certo periodo di tempo (salvo il pagamento di eventuali penali, in genere piuttosto salate). Al momento della MNP è possibile richiedere il trasferimento dell’eventuale credito residuo presente sulla sim. Chi ha numeri o altri dati salvati su sim, dovrebbe fare un backup degli stessi prima che la sim venga disattivata.

Foto: Pixabay

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp