Costanza Favero illustra il mondo delle donne

Non solo perché ormai abbiamo voglia di ricordarci che prima o poi metteremo via i cappotti, ma anche perché abbiamo tanta voglia di sorridere. Come le donne illustrate di Costanza Favero. [foto cover: Costanza Favero 'Women, femmes , donne' tecnica matita e digitale]

Costanza Favero 'Women, femmes , donne' tecnica matita e digitale

Costanza Favero è molto attenta a ciò che la circonda, qualità che non passerà mai di moda e che probabilmente è indispensabile al suo modo di illustrare il mondo delle donne.

In ognuna delle sue mini opere d’arte ci sono una quantità smodata di dettagli, di piccoli tratti, di passaggi di colore visibili solo a chi ha un’attenzione eccezionale al dettaglio, alla minuzia, a quell’imperfezione che però rende un viso unico e riconoscibile, tipo la riga di eyeliner che è stato il mio tratto distintivo per un numero a doppia cifra di anni, trasformata in una specie di logo che sospetto sia stato a tratti, anzi, quasi sempre assai più popolare di me (a frequentare disegnatori e fumettisti capita questo e altro, beware).

Costanza Favero
Costanza Favero

Si dice, e mai abbastanza, che è necessario che le persone sappiamo ascoltare. Ecco, chissà se questo modo di osservare le persone sia un po’ come ascoltarle con gli occhi e, come i vecchi amici, restituire loro un’immagine di se stessi capace di chiarire idee e pensieri. Poco importa che i personaggi di Costanza siano di fantasia: dentro ci siamo tutte noi, qualcuno di quei piccoli dettagli è nostro. Ci voleva un’illustratrice per scoprirlo.

Donna

“Il mondo femminile è al centro dei miei soggetti disegnati : mi affascina lo stile, la moda, il glamour e osservare le sfumature degli incredibili modi di essere donna. E’ anche probabilmente per questo che ho lavorato per anni per i maggiori periodici femminili sui temi più vari. Il ‘mondo donna’ lo condivido personalmente ma sento anche di osservarlo in modo ironico e critico, dall’esterno, e con grande curiosità. Per 8 anni ho illustrato una pagina di Donna Moderna dedicata al tema delle ‘amiche di salvataggio’. I miei personaggi, attraverso circa 400 illustrazioni, hanno interpretato ogni settimana la solidarietà e le risorse al femminile, il brio dell’amicizia, i momenti d’amore e creatività che le ragazze sanno condividere. La donna per me rappresenta la bellezza soprattutto, ma anche la complessità intellettuale, il talento, la maternità, valori profondi, l’erotismo…Molti aspetti che convivono. Quando disegno mi piace tratteggiare i lati esteriori, coglierne gli atteggiamenti e ironizzare su alcuni aspetti come la frivolezza così simpatica e allegra! A mio parere, a volte proprio necessaria! Sono anche molto affascinata dal corpo femminile e di recente ho cominciato a immaginare storie con le flessuose curve del corpo di donna come protagoniste”.

Carta

Costanza Favero, Friends and Lovers, tecnica china, pennello e digitale
Costanza Favero, Friends and Lovers, tecnica china, pennello e digitale

“Un foglio di carta o un quadernino con una matita sono le cose che mi rendono felice sin dall’infanzia perché mi permettono di disegnare e progettare: fissare un’idea o un momento di un viaggio. In fase di progettazione di un’immagine ancora il piacere e l’effetto di far scorrere la matita sulla carta non ha pari così come l’efficacia del primo schizzo. La mia vita è stata sempre legata al mondo delle riviste e periodici e quindi cartaceo, ho lavorato per il settore in modo continuativo per almeno 2 decenni. Negli ultimi tempi sono più affascinata dai settori del design e della moda e, in genere, dall’applicazione dell’illustrazione su oggetti di uso comune o riproduzioni su tele e tappezzeria. Una delle prime tecniche a cui mi sono appassionata è stato proprio il collage con carte e oggetti, con cui ho lavorato 8/9 anni pubblicando in modo continuativo per settimanali e mensili. Con l’avvento delle tecniche digitali ho unito tratti a fantasie e “texture” assemblandoli con il computer ma negli ultimi tempi ho ricominciato a creare con le ‘tecniche tradizionali’: quadretti tridimensionali e installazioni, usando vari materiali, carte stappate, timbri, ‘frottage’ e oggetti di recupero. Adoro progettare o illustrare ‘cose di carta’ e quindi calendari, album, scatole, biglietti, piccole brochure promozionali …E naturalmente mi piace ancora illustrare articoli per periodici e libri per ragazzi”.

Colore

“Mi viene in mente subito la mia casa, quando apro gli occhi alla mattina e vedo la luce colorata sulle sue parerti. E i riflessi delle tende e del verde del giardino che entra dalle finestre. Ho progettato gli interni della mia casa, le colorazioni delle pareti, con colori solari, gialli, arancioni e verdi alternati a colori neutri. E così ho fatto con gli arredi e i piani di posa per i rivestimenti con piastrelle per i bagni : ognuno ha i suoi colori e carattere. Le emozioni che crea il colore sono insuperabili così come la permanenza nella memoria di queste sensazioni. E poi il colore mi ricorda le esperienze dei viaggi: rimangono impressi in memoria spesso delle macchie e lampi di luci colorate, prospettive di montagne dorate o i blu immensi del mare. Sul colore ho fatto alcuni studi che poi ho semplificato per poter tenere piccoli laboratori per i ragazzi: è una grande risorsa a portata di tutti, viviamo tra i colori e a volte non ne conosciamo nemmeno i principi base. Negli ultimi mesi ho attaccato ad una finestra una piccola ‘macchina per gli arcobaleni’ che funziona con energia solare e proietta piccoli arcobaleni rotanti sulle pareti di casa : una vera delizia!”

Amore

Miami Paradise, illustrazione tratta da taccuini di viaggio, tecnica china, pennello e collage digitale. Mostra e catalogo -Metamorfosi del viaggiatore- galleria Creval, Milano
Miami Paradise, illustrazione tratta da taccuini di viaggio, tecnica china, pennello e collage digitale. Mostra e catalogo -Metamorfosi del viaggiatore- galleria Creval, Milano

“Credo sia l’argomento di cui più si parla, si scrive e si disegna al mondo. Mi auguro ogni giorno che sia il sentimento che prevalga e aleggi nell’aria, (da vera romantica, l’idea mi fa sentire bene) e di certo disegno ‘per amore’ e anche per evocare questo sentimento ed emozioni positive in chi guarda le mie immagini …Sempre assieme a un sorriso e allegria. Insomma : Yes We Love, che è anche il motto del prossimo evento di cui ho creato il logo per Mad Zone di Tania Mazzoleni, un negozio vivace e originale – o qualcosa di più – un contenitore di oggetti e idee speciali di design, illustrazione e moda . In preparazione della giornata di S. Valentino, sabato 11 febbraio accoglieremo il pubblico curioso alla ricerca di ispirazioni ed idee per vivere al meglio la data più romantica dell’anno, il proprio speciale S. Valentino. Ho studiato per l’evento un Love Passport, una specie di carta di identità del cuore, da personalizzare con un ritratto , dati e pensieri delle persone che verranno a trovarci al negozio di via Brera, 2 . Inoltre i visitatori potranno trovare delle serie di cartoline illustrate da me che interpretano con ironia l’amore ‘al femminile’ insieme a tante altre illustrazioni a tema”.

Milano

Costanza Favero, I Love Milano, tecnica china, pennello e digitale, per MILANOPOSTCARDS e ITALIANWALLDESIGN.it
Costanza Favero, I Love Milano, tecnica china, pennello e digitale, per MILANOPOSTCARDS e ITALIANWALLDESIGN.it

“È la mia città di riferimento, dove ho studiato e dove ho vissuto ‘da adulta’, fino a pochi anni fa, prima di trasferirmi appena fuori in una casa ‘a risparmio energetico’ indipendente, dove ho anche lo studio. La mia mappa di Milano è costellata di punti di riferimento quali musei, gallerie d’arte, luoghi dedicati ad illustrazione e design, librerie e anche negozi di moda. Sono sempre affascinata dalle sue architetture, dalle case storiche e dall’innovazione continua: le nuove prospettive dopo l’Expo hanno cambiato lo skyline della città e ancora mi sorprendono! Mi stupisco sempre per la sua bellezza e sono legata affettivamente a molti luoghi, specialmente quelli che mi hanno permesso di crescere a livello artistico, significativi per il mio percorso professionale o in cui ho accompagnato mio figlio in esperienze di divertimento, crescita e cultura. È una città stimolante , piena di iniziative e possibilità : mi piace incontrare i colleghi ai vernissage e presentazioni di libri ed andare a teatro o frequentare corsi e conferenze. Per amore di Milano e dell’illustrazione ho inventato un’iniziativa, Milano Postcards, una collettiva di artisti, illustratori, fumettisti che creano poster e cartoline d’Autore per Milano, abbiamo esposto le nostre opere anche durante la scorsa edizione di Bookcity Milano”.

Ironia

Costanza Favero, 'Donne vintage in bianco e nero', tecnica pennello e collage digitale, per allestimento pareti e vetrine di punto vendita 'THE VINTAGE PROJECT- (Vogue Italia)
Costanza Favero, ‘Donne vintage in bianco e nero’, tecnica pennello e collage digitale, per allestimento pareti e vetrine di punto vendita ‘THE VINTAGE PROJECT- (Vogue Italia)

“Metto sempre un pizzico di questo ingrediente nelle mie illustrazioni e in generale nella vita. Anche se non sempre ci riesco quanto vorrei. L’importante per me è che sia leggera ed allusiva e non si trasformi in sarcasmo. Mi riesce più facile usarla nel disegno e in situazioni creative … Mi viene davvero naturale! Credo anche valga sempre la pena di coltivare anche un po’ di ‘sana autoironia’ per non prendersi ‘troppo sul serio’ e mantenere una certa leggerezza , cosa non sempre facile per me…E certo da non confondere con l’essere affidabili o avere valori solidi. In definitiva, a mio parere, l’ironia è soprattutto un modo geniale per affrontare tanti argomenti insondabili come l’amore o difficili da tratteggiare come i difetti e idiosincrasie propri e degli altri o parlare degli inevitabili conflitti interiori tra desiderio e dovere o dei ruoli sociali un po’ stereotipati …Insomma sdrammatizza e fa sorridere ma anche riflettere un po’!”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp