Le 10 cose da dire e non dire durante il sesso

Sesso: una mini guida che vi consigliamo di seguire scrupolosamente. Ecco cosa dire e cosa non dire a letto.... a vostro rischio e pericolo, ovviamente!

Le 10 cose da dire e non dire durante il sesso

Parlare durante il sesso può essere molto eccitante. Ma attenzione alle parole! Ce ne sono alcune decisamente da evitare e altre da ‘cavalcare’.

Le parole sono importanti – diceva Nanni Moretti nel film Palombella Rossa – e lo sono soprattutto durante il sesso – aggiungo io.

Se non sei una ‘chiacchierona’, mi verrebbe da dirti che non sai che cosa ti perdi ma posso comprendere l’imbarazzo, soprattutto ai primi appuntamenti.

Parto, quindi, proprio da te, che non trovi le parole, dandoti alcuni consigli sulle frasi da non pronunciare durante il sesso, perché potrebbe far scendere tutta la poesia – sempre che di poesia si tratti ma qualcosa sicuramente fa scendere.

Le 5 cose da non dire durante il sesso

1) Ti amo – La prima regola è di non trasformare l’atto sessuale in una dichiarazione di amore incondizionato. L’amore si fa anche solo guardandosi negli occhi e lanciarsi in romanticherie verbali non sempre – anzi raramente! – contribuisce a favorire l’eccitazione. Molto probabilmente sarà lui che dopo l’orgasmo potrebbe uscirsene con frasi ad effetto, ecco magari non illuderti troppo, l’uomo raramente ricorda le cose dette – da lui – quando è ancora dentro di te.

2) Con il mio ex non l’ho mai fatto così –  Va benissimo stimolare la sua autostima da macho latino ma c’è modo e modo per fargli capire che il tuo ex era un incapace e finalmente in lui hai trovato qualcuno che sa come e dove mettere le mani. Vedi il paragrafo su “le 5 cose da dire” 😉

3) Fai piano – Lo so, a volte il maschio eccitato non sa dosare la forza e rischia di combinarti come se avessi incontrato Tyson in persona e ci avessi fatto a pugni. Cerca di farglielo capire, portandolo delicatamente al ritmo desiderato. Se proprio non ci arriva, beh allora è lecito dirglielo. Ecco, magari per le successive fategli un discorsetto: “O mi paghi la fisioterapia o affini la tecnica”.

4) Quando vieni? – Probabilmente sei tra le migliaia di donne che ha il problema contrario ma ti assicuro che ci sono uomini – rari – che ti terrebbero inchiodata a un letto per ore e ore. M arriva un momento in cui ai piani bassi viene a crearsi un dislocamento del deserto del Sahara e lì, purtroppo, sono solo dolori. A quel punto, il desiderio è uno: farlo venire e farti un bidet. Non fare però l’errore di dirglielo o di fargli capire che non ce la fai più e che vorresti finirla in fretta, perché il suo ego – strettamente correlato al pisello – ne risentirebbe; trova piuttosto alternative valide che possano invece portarlo direttamente all’orgasmo, come: “Ti prego vienimi addosso/in faccia/in bocca/sulle tette ecc” / “Ho voglia di sentire la tua sborra calda” – per le più audaci. O stuzzica la sua fantasia con scenari che stimolano il suo immaginario erotico.

5) Vagina /Pene – Se il bon ton ci impone di definire le nostre gioie con termini medico scientifici, ecco a letto, direi che parlare di “vagina” e “pene” e uscirsene con frasi come “Metti il pene nella mia vagina” – e vi sto raccontando un aneddoto… – potrebbe spegnere anche i fuochi più ardenti. Se proprio non riuscite a essere un po’ ‘sboccatelle’, non nominateli…

Le 5 cose da dire durante il sesso

Ma finalmente passiamo alle cose da dire durante l’atto sessuale! In realtà, non c’è limite alla fantasia e una volta che scatta l’intesa cerebrale, sarà molto più semplice capire cosa piace a entrambi.

Ma cerco di stilarti una Top 5 😉

1) Da te mi faccio fare tutto – Lui impazzisce letteralmente quando pensa di essere il dominante – almeno a letto concediglielo…. – ma attenta perché con quel tutto, dagli tempo 10 minuti e andrà dritto come un razzo in direzione lato b e se non hai intenzione di smollarglielo, allora, trova un altro modo per solleticare il suo ego.

2) Sono tua – La maggior parte degli uomini impazzisce per le espressioni come questa che alludono al loro potere nei confronti della donna, soprattutto se associate a sostantivi forti come “puttana” e tutte le sue varianti o anche da “schiava” – ma attenta perché rischi di atterrare in un campo sì molto interessante ma che devi essere sicura di voler esplorare.

3) Come mi stai facendo godere… come te nessun altro – In questo modo stai stilando una classifica dei tuoi amanti e lo stai mettendo al primo posto, ottimo, lui gradirà sicuramente. Preparati, però, perché alla fine di tutto, potrebbe anche chiederti di dargli un voto.

4) Vorrei farti scopare la mia amica – Questa è per le più audaci ma se ce la fai, tranquilla, sarà tuo per sempre, almeno a letto e mi pare che al momento è quello che ti interessa. Il rapporto a 3 con l’amica gnocca e disinibita – e tutte ne abbiamo almeno una – è già nei suoi desideri inconfessabili ma ben presenti, se non già espressi. Perché non dargli questo contentino, almeno a parole? Se poi insiste per concretizzare, beh, lì vedi tu. Puoi benissimo usare la scusa che usano loro quando si lasciano andare ai classici “ti amo” da orgasmo: “E ma quello che si dice durante il sesso non conta!”.

5) Adoro il tuo cazzo – Parlare di come è duro, e di come ti fa godere per questo, è una delle cose che in assoluto fa più piacere all’uomo. Elogia, quindi, il suo membro e tastane la durezza anche durante il rapporto, un po’ come fai al mercato prima di comprare la frutta.

Il mio consiglio? Provarle tutte e sarà amore per la vita!

Buon divertimento!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp