Budapest, la perla nascosta dell’Europa

Poche città al mondo possono reggere il confronto con Budapest, la perla dell'Ungheria: parliamo di una metropoli che ha saputo mantenere fede alle proprie tradizioni centenarie, senza per questo privarsi di quel tocco di modernità che, sapientemente dosato, le è valso l'etichetta di città del design.

Budapest

Budapest è qualcosa di impossibile da descrivere in poche parole: è atmosfera cupa e terrore, legato ai cimeli e alle testimonianze del periodo nazista, ma è anche cultura, allegria, mitologia e paesaggi da sogno. Per questi e per tanti altri motivi, vale davvero la pena leggere una guida su cosa visitare a Budapest, e su tutti i consigli per affrontare un viaggio meraviglioso nella capitale dell’Ungheria.

Dove alloggiare a Budapest?

Gli alloggi a Budapest non mancano di certo, ma questo non rende la prenotazione di una camera più semplice: la capitale dell’Ungheria è infatti una delle mete turistiche più visitate ed apprezzate dai viaggiatori di tutto il mondo, anche d’autunno e d’inverno, per via della magica atmosfera che questa città non smette mai di regalare ai suoi avventori. Per questo motivo, noi consigliamo di prenotare il vostro alloggio a Budapest con largo anticipo, e di sfruttare hotel che siano in posizione centrale e che possano permettervi di muovervi verso ogni destinazione e ogni attrazione, senza faticare più di tanto. Da questo punto di vista, alberghi che fanno parte di note catene come ad esempio il Mercure Hotel a Budapest, possono essere un’ottima scelta perché sono ricchi di servizi, eleganti e soprattutto posizionati nel centro della città.

Visitare Budapest: un viaggio nelle tenebre della storia

Uno dei motivi principali per visitare Budapest, sono i tanti musei che ospitano i cimeli della Seconda Guerra Mondiale. Ad esempio, a Pest si trova la famosissima Casa del Terrore: un vero e proprio museo dominato dai colori nero e rosso, entrambi simbolo delle due dittature più crudeli al mondo, che si scontrarono negli anni ’40 (il nazismo ed il comunismo). Al suo interno troverete carri armati, foto tragiche e reperti unici di quel periodo così complesso, eppure così affascinante. Se invece preferite qualcosa di più leggero, noi consigliamo una visita al Museo delle Belle Arti, alla Galleria Nazionale Ungherese, al Museo Storico oppure alla Biblioteca Nazionale.

Vivere le strade di Budapest d’inverno

Budapest è una città che dà il meglio di sé in inverno: se siete alla ricerca di qualcosa di emozionante da fare, che non preveda sole, mare o tintarelle, allora questa è la città che fa per voi: le sue mille stradine tagliano la città a partire dal centro storico, fornendovi l’occasione di inventarvi un itinerario tutto vostro, libero dalle catene delle guide turistiche. E probabilmente non esiste modo migliore per scoprire tutte le sfaccettature di Budapest, se non lanciandovi da soli alla scoperta della capitale ungherese.

I monumenti più importanti di Budapest

Una volta che avrete saziato la vostra curiosità, visitando i musei dell’orrore oppure scoprendo da soli le stradine di Budapest, perché non vi regalate anche un bell’impatto con alcuni dei monumenti più belli dell’Ungheria e del mondo? Parliamo ad esempio del colossale palazzo del Parlamento Ungherese, del Castello di Buda e dell’affascinante Bastione dei Pescatori, dal quale potrete dominare l’intero Danubio. Infine, noi consigliamo anche una capatina alla Città delle Terme, al Memento Park e alla Grande Sinagoga. E per concludere alla grande la vostra vacanza, che ne dite di un aperitivo nella zona di Andrassy Ut, magari circondati da un concerto di musica classica in strada?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp