J’adore Eau Lumière di Dior: luminosa femminilità

Oggi non parliamo di una fragranza qualsiasi, ma di una delle più celebri al mondo. Dior presenta J'adore Eau Lumière, splendida declinazione del bouquet originale.

J’adore nasce nel 1999 e stravolge il mondo dei profumi, diventando un bestseller nel giro di pochi mesi. Il motivo sta nel suo essere opulento ma trasparente, contemporaneo ma evocativo, lussuoso e incredibilmente femminile. Da allora, è stato declinato in una ventina di versioni, con variazioni in termini di note e concentrazioni. Ma il DNA è sempre rimasto intatto.

La più recente creazione è Eau Lumière, una EdT nata dall’estro di François Demachy, Maître Parfumeur Dior. In questa stupenda nuova fragranza, è un ingrediente prezioso a fare la differenza: il neroli di Vallauris, quel “fiore di luce” che cresce solo nelle campagne attorno alla cittadina di Vallauris, in Provenza. La nota di testa, l’essenza d’arancia sanguigna, stimola i sensi con la sua frizzante succosità. Mentre il cuore è un abbraccio di note fiorite, ricche di petali vellutati, mentre il fondo sensuale, si arricchisce e acquista corpo con il sandalo dello Sri Lanka e un tocco di vaniglia.

J’adore Eau Lumière resta a lungo sulla pelle, come una pashmina morbida e impalpabile di tessuto prezioso, avvolgente e rassicurante. La sensazione che comunica è gioiosa, un invito al sorriso, un’ode alla vita.

Il bouquet

Le note di testa sono Arancia Rossa e Limone;

Le note di cuore sono Magnolia, Rosa di Damasco e Neroli;

Le note di base sono Vaniglia e Sandalo.

François Demachy  descrive così la fragranza: «Possiede un temperamento straordinario. Un lato attraente e frizzante. Un’esplosione immediata, un piacere senza compromessi».

La testimonial

Fotografata da Peter Lindbergh, la divina Charlize Theron, che da tempo lega il suo nome alla fragranza Dior.

Photo credit: Dior

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp