Che vacanza scegliere se…10 consigli per viaggiare firmati da una vera Personal Voyager

Intervista a Nazzarena Fabbri che per mestiere crea vacanze su misura. Tu che vacanza vuoi?

Nazzarena Fabbri - Personal Voyager

Pochi preamboli questa settimana: il tempo stringe e bisogna decidere dove andare in vacanza per trovare quello che cerchiamo, qualunque cosa sia. Siccome non esiste una vacanza giusta in assoluto, abbiamo chiesto a Nazzarena Fabbri, invidiatissima amica che di mestiere fa la personal voyager, di darci i consigli giusti per alcune macro-esigenze e sono venute fuori idee che fanno venire voglia di partire subito.

Se aveste un dubbio, una personal voyager è la persona che vi crea la vacanza su misura, perché conosce e ha avuto modo di testare, ebbene sì, più o meno tutto il mondo. Questo spiega perché ho definito Nazzarena ‘invidiatissima’ e anche perché conviene leggere qui sotto prima di decidere dove andare. Se la vacanza dei vostri sogni richiedesse troppo anticipo, guardate il lato positivo: sarete prontissimi per il prossimo anno! Parola a Nazzarena Fabbri e…buon viaggio!

Nazzarena Fabbri - Personal Voyager
Nazzarena Fabbri – Personal Voyager

1. E’ la prima vacanza insieme.
Allacciate il casco e partite alla volta delle Marche: vi divertirete tantissimo lungo i saliscendi delle colline che non a caso hanno visto nascere Valentino Rossi. Fra una curva e l’altra scoprirete antichi borghi e castelli, guidati dal profumo di vigneti e cantine. Il mare è splendido e offre il giusto mix di privacy e mondanità, così potrete scegliere ogni sera fra una piazza medievale brulicante o un ristorantino romantico al riparo da occhi indiscreti…tanto la cucina è ottima dovunque! Il consiglio dell’esperta: il meglio per la prima vacanza insieme, per esperienza di Personal Voyager, non deve essere più lunga di un week end.. al massimo prolungato. Non partite subito col programmare una vacanza lunga un mese, molto meglio fare qualche prova di 4 o 5 giorni e vedere cosa succede! Inoltre…evitate di scegliere mete per single, vi sentireste fuori luogo!

2. Hai le ferie solo a Ferragosto.
Se te le hanno appena confermate, non scartare l’idea della Sardegna. Negli ultimi anni diversi Tour Operator propongono offerte con traghetto gratis + residence o hotel a prezzi davvero molto competitivi. L’Isola è grande e c’è posto per tutti… soprattutto le meravigliose spiagge del sud che sono più selvagge e meno frequentate! In più, traghettando la vostra auto non avrete nemmeno un costo extra da sostenere in loco per il noleggio di un mezzo e … quindi ancora più risparmio! Se, magari il prossimo anno, ti porrai il problema di non evitare le folle ferragostane, un’ottima alternativa sono le piccole Cicladi (Amorgos, Donoussa, Iraklia, Koufonissi e Schinoussa) in Grecia. Arrivate con il volo su Santorini, e traghettate a Naxos con il piccolo traghetto disponibile. Attenzione però che ci vuole anticipo per trovare posto nei piccoli b&b dell’isola.

Chia, Sardegna
Chia, Sardegna

3. Viaggi da sola.
Se viaggi da sola perché hai bisogno di vedere il mondo da un nuovo punto di vista, Il Sud Est Asiatico è ciò che fa per te. Raggruppa geograficamente una serie di Paesi molto diversi fra loro, quelli che suggerisco per una donna che viaggia da sola sono sicuramente la famosissima Thailandia, la Cambogia rurale e il Vietnam in risveglio. Tutti questi paesi hanno una caratteristica molto distintiva in comune: la gentilezza della popolazione locale. Per questo motivo e per la facilità di trovare servizi turistici a prezzi molto bassi, sono la meta prediletta dai back packers di tutto il mondo. Tip: verificare in quali Stati è necessario avere il visto d’ingresso prima della partenza e quanto tempo serve per il rilascio.

4. Viaggi da solo.
Se viaggi da solo perché gli amici ti hanno dato buca all’ultimo, una vacanza in barca a vela in Grecia o alle Isole Eolie è sicuramente quello che fa per te! Sicuramente non troverai le coppie, per la mancanza di privacy sulle barche, che ogni anno sono sempre più richieste da single o gruppi di amici. Tip: Per chi soffrisse il mal di mare suggerisco una vacanza in Caicco (imbarcazione decisamente più stabile) che solitamente naviga lungo il sotto costa turco o nell’arcipelago delle isole croate.

Amorgos, Grecia
Amorgos, Grecia

5. Aspetti un bambino.
Qualche giorno via da casa fa sempre bene alle future mamme: nei luoghi di villeggiatura si respira un’aria migliore, si stacca dal lavoro e dallo stress quotidiano. La Toscana vanta infinite possibilità per una vacanza in cui la filosofia massima è il rispetto della natura e il wellness. E’ una destinazione che si distingue per il gran numero di strutture, dalle fattorie ai Resort, che propongono pacchetti mirati al benessere e alla cura della bellezza della donna in gravidanza. Potrete finalmente scegliere di trascorrere ore in pace e tranquillità a leggere all’ombra di un cipresso, tra un massaggio e un percorso spa tonificante e rilassante, o una passeggiata lungo le meravigliose coste ventilate della Maremma. Tip: per scrupolo controllate sempre che l’hotel che avete scelto per il vostro soggiorno sia nelle vicinanze di una struttura ospedaliera.

6. Vuoi fare pace con il tuo fidanzato/a.
Se ultimamente avete trascorso un periodo di crisi con il vostro partner, allora una fuga romantica potrebbe essere un’ottima occasione per fare pace e ritrovarsi. Cosa c’è di più romantico di un soggiorno in un Castello con la SPA, il luogo perfetto per farle vivere una favola? Ce ne sono in tutta Europa e molti anche in Italia, ma la zona più romantica è decisamente quella della Baviera dove potrete spendere alcuni giorni percorrendo in auto la Strada Romantica. La strada turistica più famosa della Germania offre una varietà unica di paesaggi ed impressioni di viaggio indimenticabili: dalle zone vinicole della Franconia lungo il Meno passando per il cratere di meteorite più grande della Germania fino al castello Neuschwanstein, immerso nel panorama mozzafiato delle Alpi Bavaresi.

7. Vuoi chiederle di sposarti.
Parigi, la magica Parigi. Giurarsi amore eterno sotto la Tour Eiffel è qualcosa di unico. Le regali un week end a Parigi, la porti in giro per la città, la porti a cena sulla Torre, e le fai la proposta. Parigi può anche offrire un volto più intimo e romantico: passeggiate lungo il canale Saint-Martin o nel giardino du Luxembourg, un tavolo per due in un piccolo ristorante nel quartiere latino con proposta romantica mentre il sole tramonta su Montmartre.Comunque è fatta… Parigi sa di vittoria

Parigi
Parigi

8. Hai un budget fra 500 e 1000 euro.
La Croazia è a due passi da noi, condividiamo lo stesso mare e raggiungerla è semplicissimo…ma la Croazia è decisamente più economica dell’Italia. Ci si arriva in traghetto da Ancona o Pesaro oppure via terra con auto propria. Si risparmia pernottando negli appartamenti che vengono gestiti solo da alcuni tour operator a prezzi decisamente bassi anche ad agosto. Ma c’è una cosa che in Croazia è totalmente gratuita: le spiagge, che sono libere e senza l’obbligo di pagare per sdraio o ombrelloni. E se quindi a un bagno gratis aggiungiamo dei prezzi non poi così eccessivi, possiamo concludere che un viaggio in Croazia non è poi così dispendioso. Tip: Tenete comunque conto, come per qualsiasi cosa, che più la località è turistica più i costi aumenteranno.

9. Vuoi vivere un’avventura (non necessariamente sentimentale).
Se sei a caccia di luogo avventuroso l’Islanda, una delle isole più affascinanti del modo, è ciò che fa per te! Ogni curva, ogni chilometro di strada che percorrerete in questo fantastico paese sarà un’avventura unica. In questo viaggio conoscerai coloro che vivono accanto alle balene e le proteggono, potrai passeggiare tra splendide cascate e campi geotermali, “abbracciare” uno dei più grandi ghiacciai al mondo con le sue foche, camminare nel punto d’incontro tra placche tettoniche, e vivere al fianco degli islandesi nei piccoli villaggi, si attraverserà una varietà di paesaggi dai colori e dalle forme stupefacenti, introvabili in ogni altra parte del mondo. Tip: In Islanda vi è una bassissima ricettività alberghiera e la nascente industria del turismo non è preparata a far fronte alla crescente domanda di massa. Inoltre la stagione turistica estiva è molto breve e si concentrai nei mesi di giugno, luglio e agosto, quindi è importante che l’organizzazione sia curata nei minimi particolari con largo anticipo.

Falsterbo, Svezia
Falsterbo, Svezia

10. Hai uno o più bambini piccoli.
Una meta perfetta per le famiglie con bambini piccoli secondo me è la Svezia. La domanda che sorge spontanea è perché andare al mare in un paese scandinavo se in Italia abbiamo le spiagge più rinomate del mediterraneo? Innanzitutto perché stare con le famiglie scandinave è molto rilassante, non ci sono stabilimenti balneari e il numero di persone che si trova in spiaggia è assolutamente inferiore a quello delle nostre spiagge e qui penserete… ovvio perché fa freddo… sbagliato perché l’estate svedese, solitamente più corta di quella mediterranea, raggiunge anche i 30 gradi e in spiaggia si sta veramente bene! Il rispetto della natura è incredibile, la pulizia superiore alla nostra e i bambini sono liberi di giocare in un ambiente a loro misura. Nel paese ogni attività e spazio è pensato per essere usufruito da grandi e piccini: ogni attività commerciale o aeroporto, stazione, traghetto ha una zona giochi per i bambini. E allora cosa aspettate… Tip: I giorni che deciderete di non andare in spiaggia, potrete scegliere di visitare uno dei tanti parchi giochi, ce ne sono molti, tematici e organizzatissimi!

Nazzarena Fabbri è Personal Voyager presso l’agenzia Saccani Viaggi & Vacanze di Correggio (RE).

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp