10 vizi da abbandonare per vivere in pace con se stessi

L'altro giorno parlando con delle amiche davanti ad un bicchiere di vino ci siamo accorte di come, con il tempo, stiamo facendo sempre meno le cose che ci fanno stare bene, convinte di essere troppo prese da carriera o chissà quale altro problema. Ma a volte, non siamo troppo prese da, ma ci siamo fatte prendere da.

Ecco alcune cose che non dovremmo mai smettere di fare per essere felici e vivere bene con noi stesse.

1. Secondo piano. No, non è il piano del palazzo in cui viete, è il posto in cui vi siete messe voi, dopo tutto e tutti. Mai mettersi in secondo piano, voi venite sempre prima di tutto e tutti, il che non significa essere egoisti, ma capire le vostre priorità.

2. Seguire le proprie passioni. Che esse siano correre al parco, cantare a squarciagola, anche se non siete Beyonce, darvi al giardinaggio o collezionare insetti, non importa, non smettete mai di fare quello che vi piace e vi fa stare bene… Almeno un’ ora al giorno la dovete dedicare interamente a voi.

3. Non abbandonare un progetto. Scrivetelo da qualche parte, buttate giù una bozza, datevi un tempo di azione. Vedere le cose nero su bianco ci obbliga a tenere a mente i nostri limiti e prendere delle scelte ben ragionate.

4.  Amicizie. Questo punto è un po’ legato al punto 1. E’ sempre importante ritagliarsi del tempo per sè stessi e per le amicizie più importanti. Basta organizzarsi e non farsi prendere dalla pigrizia. Vedrete che una volta uscite, chiacchierare davanti un bicchiere di vino si rivelerà la scelta migliore.

5. Shopping compulsivo. Evitate di comprare qualsiasi cosa vi capiti sotto mano, ma pensate a quello che davvero vi serve e vi piace. Magari regalatevi qualcosa come fosse un premio… la ricompensa per aver fatto bene una cosa, anche solo per se stesse, è farla.

6. Fame compulsiva vade retro. Un po’ come per lo shopping funziona cosi anche per il cibo. Distraetevi, fate qualcosa che vi fa stare bene, ma non cadete alle tentazioni che soddisfano iù un bisogno momentane che una reale necessità.

7. Spegni il telefono. Ormai dipendiamo dai nostri telefoni e li controlliamo ogni due minuti, spesso con la scusa che dobbiamo controllare l’ora o che dobbiamo ricevere una mail importante. Ogni tanto spegnere il telefono o inserire la modalità silenzioso ci porterà ad essere meno ossessionati e maniaci del controllo.

8. Abbandonare un proposito. Non basta programmare un’abitudine, ma occorre seguirla fino in fondo affrontando le conseguenze delle decisioni che prendiamo, delle azioni che compiano o non compiamo. Perchè alla fine le persone a cui dobbiamo rispondere siamo noi stessi… ed è la cosa più diffiicile che ci sia.

9. Giustificarsi. Creiamo sempre piani preventivi per evitare errori e per rendere meno faticoso mettere in pratica i buoni propositi. Non giudichiamoci con durezza quando cadiamo. Ma impariamo a riconoscere onestamente perché siamo inciampati.

10. Amarsi e fidarsi. Credo sia una cosa complessa e diversa per ogni individuo. La vita è una battaglia per diventare noi stessi, amarci e riconoscerci per quello che siamo realmente, per alcuni è una battaglia più lunga e difficile di altri ma sicuramente la vittoria finale avrà un sapore speciale.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp