Save the Duck festeggia i 50 anni del WWF

Nasce la “special edition Save the Duck for WWF”, realizzata da Save the Duck, brand 100% animal free, per celebrare i primi 50 anni del WWF.

Special edition Save the Duck for WWF

La collezione Save the Duck è composta capispalla realizzati in 50 nuances, ognuna delle quali rappresenta un animale o un habitat a rischio estinzione.

I capi proposti da brand eco-friendly sono dunque caratterizzati da una doppia anima: una parte sportiva e metropolitana, adatta alle temperature più rigide, senza tralasciare la vita in città e una parte consapevole e attenta alle problematiche ambientali.

Save the Duck sposa dunque la mission del WWF, credendo fortemente in un futuro in cui l’uomo possa e debba vivere in equilibrio ed armonia con la natura e con l’ambiente.

Special edition Save the Duck for WWF
Special edition Save the Duck for WWF

Isabella Pratesi, Direttore Conservazione del WWF Italia dichiara: “La collaborazione con Save the Duck è un modo bello e concreto per festeggiare e fare conoscere la bellezza e la magia della natura. Il futuro di animali meravigliosi come le balene, oranghi, scimpanzé, tigri, ma anche raganelle, farfalle e coralli marini è nelle nostre mani. La “special edition Save the Duck for WWF” nasce con l’obiettivo di contribuire a fermare l’estinzione delle specie coniugando la missione di sostenibilità dell’azienda, i 50 anni del WWF Italia e la passione dei clienti che potranno finalmente fare una scelta che contribuisce a proteggere la natura e i suoi meravigliosi colori”.

Special edition Save the Duck for WWF
Special edition Save the Duck for WWF

“Le giacche Save the Duck oltre ad essere realizzate senza l’uso di derivati animali, hanno l’imbottitura costituita al 100% da materiale riciclato e possiedono le principali certificazioni di garanzia di rispetto dell’ambiente e degli aspetti sociali nel processo produttivo e di non cessione di sostanze tossiche a chi le indossa. I cartellini apposti sui capi sono inoltre realizzati con carta FSC, proveniente da foreste gestite in modo responsabile” afferma Eva Alessi, Responsabile Sostenibilità del WWF Italia.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp