Il bambino ha paura del pediatra: cosa fare?

Un tempo la paura più folle dei bambini era l'uomo nero, oggi il pediatra. Questo è quanto emerso da una ricerca condotta da Disney Junior in collaborazione con Fattore Famiglia, secondo cui il 39% dei bambini ha paura di tutte le operazioni svolte durante le visite pediatriche: in particolare delle punture, tanto da spingere molti bambini ad evitarla a qualsiasi costo.

Inoltre secondo la stessa ricerca, condotta tramite un sondaggio che ha coinvolto mamme e bambini, la paura del pediatra sparisce solo nei rari casi di empatia: ovvero quando il medico è talmente bravo da riuscire ad instaurare un rapporto di amicizia con il bimbo. E quando questo accade, i risultati diventano straordinari: il 21% dei bambini comincia a coccolare l’obiettivo di fare il medico da grande, mentre il 43% riesce persino ad avvicinarsi alle punture senza alcuna paura. Nel caso in cui non siate fra le mamme fortunate, sarà il caso di vedere cosa fare per aiutare il bambino a sconfiggere la paura del pediatra.

Evitare di minacciare il bambino

Tornando alla storia dell’uomo nero, il primo consiglio è di fare come facevano le nostre nonne, ovvero utilizzare questa figura fiabesca per rimproverare il bambino, ma sempre con dolcezza. Quello che invece non dovete mai fare, è tirare in ballo il medico: minacce come ‘o fai il bravo, o ti porto dal dottore’, infondono nel bambino un terrore psicologico acuto che, alle volte, dura anche molti anni. Evitate dunque di chiamare in causa il pediatra, quando tentate di riportare vostro figlio sull’attenti.

Capire quando è ora di cambiare pediatra

Come anticipato poco sopra, non tutti i pediatri sono uguali: la paura di vostro figlio nei confronti del medico, infatti, potrebbe non derivare dai suoi timori infantili, ma da un atteggiamento sbagliato del dottore. Cercate di stare sempre molto attente ai dettagli, di studiare il momento dell’interazione fra i due, e di ponderare un cambio di medico nel caso notiate un atteggiamento sprezzante da parte del dottore. In questo caso, Internet può rivelarsi una risorsa importantissima: sul web potrete infatti trovare piattaforme come Docplanner.it, che vi permetteranno di trovare il medico migliore nelle vicinanze, basandovi anche sui commenti dei genitori che hanno già avuto modo di conoscerlo. Digitando “pediatra a Milano” sul portale sopra menzionato, appare l’elenco di tutti i pediatri disponibili nel capoluogo lombardo, i loro indirizzi, il loro percorso formativo, le loro specializzazioni e viene data anche la possibilità di prenotare la propria visita direttamente online. Questi siti sono un ottimo strumento da utilizzare quando arriva il momento in cui decidete di cambiare pediatra.

Evitare l’ansia dell’attesa

Milano è una città caotica, ma lo studio del pediatra può esserlo ancora di più. Spesso, infatti, siete costrette ad attendere ore prima che il medico possa ricevervi, con il bambino che si innervosisce per via dell’attesa. In questi casi, il consiglio è di promettere un premio al bambino, così da fargli affrontare quel momento con più pazienza, e di stimolarlo in giochi o letture durante l’attesa della visita dal pediatra. Così facendo, lo distrarrete e riuscirete ad arginare il malumore.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp