Acqua for Life: Armani e Green Cross International avviano nuovi progetti

Il 22 marzo si è svolta la giornata m on diale dell'acqua, bene prezioso spesso troppo svalutato, sprecato, ritenuto scontato, bensì manchi crudelmente in numerosi case e famiglie nei vari angoli del mondo, A combattere per questo diritto, Giorgio Armani e Green Cross International con il progetto "Acqua For Life".

Del progetto e della partnership tra Giorgio Armani e Green Cross International ve ne abbiamo parlato numerosi volte. Dal 2011 ad oggi, Acqua For Life ha fatto passi da giganti, erogato ben 880 milioni di litri di acqua potabile e lavorato senza sosta per cercare di garantire sempre a più persone l’accesso all’acqua potabile.

Bolivia, Brasile, Cina, Costa d’Avorio, Ghana, Senegal sono gli ultimi territori dove è intervenuta Green Cross International grazie ad Acqua For Life, e sempre in queste aree del pianeta sono previsti nuovi interventi nel 2016.
In Cina si è scelto di intervenire in un villaggio che si chiama Qishu.

Il ‘Progetto Acqua Potabile per il Villaggio di Qishu’ porterà benefici a circa 1,301 persone, in 321 famiglie. Il progetto enfatizzerà le capacità locali di sviluppo, anche grazie alla formazione e all’organizzazione di un Comitato per la Gestione dell’Acqua del Villaggio, che garantisca l’utilizzo corretto e la manutenzione delle infrastrutture, con la presenza di un organismo dedicato, interno al villaggio.

visual Bolivia

In Costa D’Avorio e Ghana, come nel 2015, Green Cross supporta le comunità rurali di entrambi i paesi situate sul confine, dove il fiume Bia tocca la Costa d’Avorio.

I progetti comporteranno non solo la costruzione di sistemi di approvvigionamento d’acqua (pozzi e cisterne per la raccolta di acqua piovana), ma anche la formazione attraverso workshop di pescatori e minatori, perché cresca la loro consapevolezza dei rischi che alcune pratiche molto comuni comportano per l’ecosistema e la sicurezza dell’acqua, con conseguenze su tutta la popolazione che gravita sul fiume Bia.

In Senegal verranno realizzati interventi per dare accesso all’acqua potabile e ai servizi igienici a circa 3.000 studenti. Inoltre sarà attivato un sistema di monitoraggio con le autorità scolastiche, per verificare gli aumenti di scolarità e i miglioramenti di frequenza.

Alain Buu per Acqua for Life Senegal
Alain Buu per Acqua for Life Senegal

Infine per il primo progetto Acqua for Life in Brasile, Green Cross lavorerà in un sottodistretto di Mariana, che soffre ancora a causa delle conseguenze catastrofiche della rottura di due dighe presso una miniera di ferro a Bento Rodriguez, dove 60 milioni di metri cubi di scorie di ferro sono stati rilasciati nel fiume Doce (il 5 novembre del 2015). Gli sforzi si focalizzeranno sul rifornimento, sul trattamento e la messa in sicurezza dell’acqua ad uso degli studenti, con la costruzione di 20 cisterne.

Green Cross si impegnerà in un progetto per aiutare le scuole municipali situate nelle aree urbane e rurali toccate dal disastro. Gli sforzi si incentreranno sulla fornitura, il trattamento e la conservazione sicura dell’acqua potabile destinata agli studenti – principalmente, quelli che risiedono nei comuni di Mariana (58.000 abitanti) e di Bara Longa (6.147 abitanti), tra i più colpiti dalla catastrofe.

Come sempre, la charity è legata alle due fragranze Giorgio Armani: Acqua di Giò e Acqua di Gioia.
Acqua di Giò

Acqua di Gioia

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp