Marco Mengoni: in uscita “Le cose che non ho” il nuovo album

Ecco il nuovo album di Marco Mengoni dal titolo "Le cose che non ho", in uscita il 4 dicembre. Per il 2016 è previsto il tour #Mengonilive2016.

marco mengoni

L’ultimo singolo “Ti ho voluto veramente bene” era uscito il 16 ottobre e ha raggiunto un grandissimo successo, ora Marco Mengoni lancia il nuovo album “Le cose che non ho”.

“Le cose che non ho è il titolo che ho scelto per ricordare a tutti, ma prima di tutti a me stesso, quanto sia importante sapersi guardare dentro, imparare a godersi gli attimi della vita, i singoli momenti che compongono una giornata e, nel mio caso, la fortuna che mi è capitata di fare ogni giorno quello che più mi piace. È una delle ballad più importanti del disco e anche per questo ho voluto che fosse la title track dell’album” racconta il cantautore.

In seguito all’uscita del disco, ci sarà il #Mengonilive2016, il tour annunciato a settembre da Marco Mengoni su Twitter; partirà da Torino alla fine di aprile e , sebbene i live annunciati fossero solo 12, le date per Assago, Roma e Verona sono già raddoppiate.

Il tour si chiuderà all’arena di Verona, un palcoscenico di un certo prestigio: “È sempre un traguardo incredibile per un musicista. Per me la location dura fino ad un certo punto, l’importante è fare musica ed arrivare a tutte le persone che ti sono davanti. Concretizzi l’amore verso le persone che ti hanno permesso di essere su quel palco. Ho sempre l’esigenza di migliorarmi e confrontarmi” afferma il cantante.

Marco Mengoni aspira a diventare sempre più libero: “Ogni mese mi accorgo di esserlo un po’ di più e la musica, senza dubbio, mi aiuta a trovare questa forma di libertà non solo in campo artistico, ma anche personale. Ho conquistato la libertà anche grazie alle copie vendute e al pubblico che mi mostra un affetto davvero continuo”.

Dopo aver vinto agli Mtv Europe Music Awards, Marco Mengoni pensa all’estero e parla di Sia: “Sia è una delle cantautrici più importanti del mondo. Ho provato ad adattare il testo in italiano, ma non era possibile. Perciò l’ho lasciato com’era e l’ho cantato in inglese”.

Crediti: Facebook Marco Mengoni

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp