Marco Mengoni emozionato a “Che tempo che fa”

Marco Mengoni ospite della trasmissione "Che tempo che fa" promuove il suo ultimo singolo e si racconta lasciando trasparire emozione e commozione.

marco mengoni_mtv ema

Ospite a “Che tempo che fa” Marco Mengoni presenta il suo nuovo singolo “Ti ho voluto veramente bene”, tratto dall’album “Le cose che non ho”, uscito il 4 dicembre.

Visibilmente emozionato dopo essersi esibito in trasmissione, Marco Mengoni appare con gli occhi lucidi e commosso mentre Fabio Fazio dichiara i numeri ottenuti dal cantante che ha raggiunto 16 milioni di visualizzazioni con il nuovo video.

“A prescindere dai quantitativi ritrovi ancora più calore in questi numeri. C’è un esercito di persone che tiene a me e alla mia musica” afferma Mengoni.

“Avevo paura di fare uscire due dischi a distanza di 11 mesi. Sono stato io a voler partire sempre dal basso, dal primo gradino. Forse non mi abituerò mai, non mi era mai successo qui di uscire fuori da me. Mi sento a casa, ma non so che mi succede stasera, oggi era una giornata strana, ho fatto tutto quello che c’era da fare in cucina. Si vede che l’allineamento di determinati pianeti non funziona, sono emotivamente precario dice il cantante colto dall’emozione durante la trasmissione di Rai 3.

Alcuni critici hanno trovato poca omogeneità tra i due album, così Marco Mengoni spiega il perché attraverso il concetto di “playlist: “La playlist ti permette di mettere insieme tante sfaccettature della musica che ti piace. Io ho fatto la stessa cosa con il mio disco: una critica che mi è stata fatta è proprio questa. Perché non c’è un concept preciso. Io sono stato felicissimo perché era quello che volevo”.

Marco Mengoni, fra i vari successi e traguardi raggiunti, vanta la vittoria al Festival di Sanremo e, dopo aver visto in studio un clip relativa al momento della sua vittoria, sorridendo racconta: “Ci sono state delle cose strane dietro le quinte in quel momento, sentivo le tossi nervose! Io sono salito sul palco molto sorpreso. Una delle cose positive di quel Sanremo era che ero alto 1,92 grazie ai capelli!”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp