Bobbi Kristina Brown: le condizioni peggiorano

Bobbi Kristina Brown è ora nelle mani di Dio. Queste le parole della zia Pat Houston sulle condizioni della ragazza.

Lo scorso 3 febbraio, Bobbi Kristina Brown, la figlia di Whitney Houston, è stata ritrovata priva di sensi nella sua abitazione. La ragazza ha fatto un overdose dopo l’ingestione di farmaci e da allora non si è mai più risvegliata.

Oggi sembrerebbe che le sue condizioni non siano migliorate e la 21enne è stata spostata presso il reparto di cure palliative.

La zia della ragazza, Pat Houston ha dichiarato: “Malgrado le ottime cure che ha ricevuto in numerosi reparti, le condizioni di Bobbi Kristina hanno continuato a peggiorare. Oggi è stata spostata nel reparto delle cure palliative. Ringraziamo tutti per il sostegno e le preghiere. E’ nelle mani di Dio adesso“.

Oggi la famiglia di Bobbi Kristina ha sporto denuncia contro l’ex fidanzato della donna per aver rubato i suoi soldi e averla aggredita in passato.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp