“Tomorrowland – Il mondo di domani” e “The Lazarus Effect” al cinema / Video

George Clooney torna sul grande schermo con "Tomorrowland - Il mondo di domani", mentre ritroviamo Olivia Wilde in un horror da brividi.

Questa settimana arriva al cinema il nuovo film di avventura e fantascienza che vede protagonista George Clooney. La pellicola prodotta da Walt Disney Pictures e diretta da Brad Bird conta nel cast anche Britt Robertson, Judy Greer, Kathryn Hahn, Hugh Laurie, Raffey Cassidy, Pierce Gagnon, Keegan Michael Key, Lochlyn Munro, Darren Shahlavi, Michael Rowe e Chris Bauer.

Tomorrowland racconta la storia di Frank (George Clooney), un ex enfant prodige ormai disilluso, e Casey (Britt Robertson), un’adolescente ottimista e intelligente che trabocca di curiosità scientifica. Legati da un destino comune, i due intraprendono una pericolosa missione insieme, per svelare i segreti di una misteriosa dimensione spazio-temporale nota come “Tomorrowland”. Le loro imprese cambieranno sia il mondo che la propria vita, per sempre.

Al cinema anche l’horror thriller “The Lazarus Effect” di David Gelb con Olivia Wilde, Mark Duplass, Sarah Bolger, Evan Peters, Donald Glover, Ray Wise, James Earl, Amy Aquino e Sean T. Krishnan.

Olivia Wilde in "The Lazarus Effect"
Olivia Wilde in “The Lazarus Effect”

Un gruppo di ricercatori, capeggiati da Frank e Zoe fanno un’incredibile scoperta: trovano il modo di riportare in vita i defunti. Dopo aver completato con successo, ma senza autorizzazione, un esperimento su un animale appena morto, il rettore della loro Università viene a sapere dei loro esperimenti sotterranei, il progetto viene improvvisamente sospeso.

Tutto il team decide comunque di riprodurre il loro esperimento ma, a causa di un incidente, Zoe, viene orribilmente uccisa. Frank, pervaso dal terrore e dal dolore, li convince a fare qualcosa di impensabile: tentare di resuscitare la loro prima cavia umana.

Inizialmente, la procedura si rivela un successo, ma la squadra presto si rende conto che qualcosa non va in Zoe. L’utilizzo su un essere umano porterà a pericolosi e inimmaginabili conseguenze per tutti.

Commenti

comments