Miriam Leone da Miss Italia a Tangentopoli (1992) tra critiche e invidia

Tanti si ricordano di lei per essersi aggiudicate nel 2008 il titolo di Miss Italia. Alcuni invece avranno seguito i suoi primi passi in televisione. Ora Miriam Leone spopola nella nuova serie Sky 1992

Da Miss Italia al cinema. Il connubbio non è sempre immediato e semplice. La notorietà può aiutare, ma di certo non fa tutto.

La giovane catanese – che ha iniziato timidamente in TV conducendo vari programmi televisivi – si è “lanciata” sul grande schermo con i film “Genitori & figli: agitare prima dell’uso” di Giovanni Veronesi e “I soliti Idioti – il Film”.

Ma a fare parlare di lei è sicuramente l’interpretazione di Veronica Castello, giovane showgirl sfrontata e sfacciata nella serie tv in onda su Sky Atlantic “1992” nata da un’idea di Stefano Accorsi.

Già dalla prima puntata la serie ha riscosso un enorme successo andando oltre alle aspettative di ascolti, superando anche Gomorra.

Non tutti però sono unanimi sul lavoro della giovane attrice. A scagliarsi contro Miriam, l’attrice Bianca Guaccero su Facebook: “Da quando Miriam Leone fa l’attrice? E se la tira come Sharon Stone!
Che sia l’invidia? L’attrice di canto suo non ha voluto rispondere alle polemiche optando per il silenzio assoluto.

Nella foto Miriam Leone indossa la borsa FENDI Demijours in pelle muticolor e stivaletti in nappa nera della Collezione FENDI Autunno-Inverno 2014-15 in occasione della Conferenza Stampa di Roma del film ” Fratelli Unici ” di Alessio Maria Federici.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp