50 sfumature di trash

Vi prego, andate sul canale youtube di Lory Del Santo, ne vedrete delle belle, lo giuro. In quanto a lei, davvero complimenti (per il coraggio)

“Lucia Del Pasqua, sei su Scherzi a Parte”. E poi parte pure il jingle.

E invece no. Non è spuntata né alcuna telecamera, né canzoncina in accompagnamento. Manco il collegamento con Teo Teocoli, avrei tanto voluto conoscerlo.

Allora, ho visto la prima puntata di The Lady, la serie web tv di Lory Del Santo, e il fatto è che non riesco a dire “m’è bastata”, perché io ho un insospettabile e incomprensibile gusto per il trash. Tipo il Jersey Shore. Sono a questi livelli.

Ribadisco, perché forse la pesantezza del concetto non è chiara e voglio che lo sia: Lory Del Santo ha fatto una serie sul suo canale Youtube, una serie dalla cui prima puntata traggo una frase, per esempio: “Il profumo è l’essenza del desiderio, per un attimo mi fa dimenticare il mondo“, che sembra tratta da aforismi.net.

Tette e lati B immaginati ma non visti, muscoli, tamarri doc, Costantino Vitagliano, doppiaggi e dialoghi da non crederci, quel trash anni Novanta che pensavo fosse passato di moda, ma magari penso male io, doti recitative in generale “ad minchiam”, scarpe con plateau alti come il grattacielo di Porta Nuova, che non a caso è vicino all’Hollywood: ma che davvero?

Ma che davvero una si trova a parlare di lavoro vestita in un succinto completo da ufficio (con sotto un bustino da dominatrice) e poi, ad un certo punto, a caso, una viene interrogata sull’amore:

“Luna cos’è l’amore per te?”
“Frammenti di tanti emozioni”
.
Ah bè.

Ma che davvero una esce con delle valigie Louis Vuitton tarocche vestita con una mini in pelle e una maglia traforata?

Ma che davvero dopo un petto a tartaruga ci sono riflessioni su orizzonti e desideri sempre più grandi? Ma che davvero uno ad un colloquio si toglie la maglietta?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp