L’OCCITANE e la vera storia della collection De Grasse

Si chiama "Collection de Grasse" e comprende quattro inedite fragranze che trovano la loro espressione grazie ad una tradizione secolare. Sono le novità firmate l'OCCITANE un tripudio di odori in grado di stimolare lo spirito.

Sono nata con questo giardino in mente” dichiara Karine Dubreuil, naso di L’OCCITANE e come lei anche il fondatore Olivier Baussan, ha incontrato a Grasse il suo primo naso. La storia della “scuola di Grasse”, che da il nome alla nuova linea presentata in esclusiva agli addetti ai lavori, inizia nel 1614 con la creazione di un paio di guanti profumati e la conseguente nascita della figura del guantaio profumatore.

Le piante da profumo a Grasse cominciarono ad essere coltivate e i contadini addomesticavano il gelsomino, la rosa, il fiore d’arancio, la violetta. I profumieri escogitarono nuovi modi per estrarre le fragranze e i più avventurieri andavano a cercare la magnolia dell’Estremo Oriente, la vaniglia del Madagascar, il tè verde del Giappone, l’arancia amara della Tunisia, il bergamotto d’Italia, la mora del sud della Francia.

L'occitane

L'occitane

L'occitane

Oggi la creazione delle fragranze della “Collection de Grasse” deriva proprio da questa tradizione secolare racchiusa in quattro nuovi estratti ottenuti con l’impiego di sole materie prime:

– Tè verde & Bigarade
– Magnolia & Mure
– Vanille & Narcisse
– Jasmine & Bergamotte

Con questa linea L’OCCITANE annuncia il matrimonio degli opposti e le unioni complementari. E.M.

NEWS MODA SULLA TUA MAIL

Commenti

comments