Daniel Buren con Marc Jacobs per la nuova campagna Louis Vuitton

Scacchi psichedelici ospitano lo scenario della nuova campagna spring-summer 2013 di Louis Vuitton. Una cornice che gioca con la ripetizione e si ispira al lavoro dell’artista francese Daniel Buren.

Con questa campagna Marc Jacobs ci porta con sé in un viaggio psichedelico. Un invito ad entrare in un mondo dove tutto si ripete, si moltiplica.

Il gioco di scacchi immaginato dal Direttore Creativo riprende l’ambientazione della sfilata progettata dall’artista francese Daniel Buren. La mega scacchiera dai colori bianchi e gialli riprende l’iconico motivo Damier della Maison, e diventa scenario per modelle che posano in coppia con outfit anch’essi di questo stesso motivo a scacchi, giallo, nero o beige, maxi o midi a seconda degli outfit ed accessori, esaltando sempre più il concetto di ripetizione.

Louis Vuitton Spring-Summer 2013

Louis Vuitton Spring-Summer 2013

Ripetizione, mimetizzazione, come un nuovo mondo da dove non si esce più. Daniel Buren, che ha supervisionato la costruzione della scenografia del set di New York, è stato entusiasta di continuare la collaborazione con Louis Vuitton: “Non ho mai fatto nulla di questo genere prima d’ora, è stata un’esperienza sorprendente. L’altra cosa altrettanto sorprendente – dato il fatto che impiego anni a realizzare i miei progetti – è stato vedere con quale rapidità ci siamo mossi dagli schizzi iniziali al set finito. Mi è piaciuto”.

L’artista progetterà per Louis Vuitton anche le vetrine di alcuni store nel mondo che presenteranno la collezione Primavera/Estate 2003 a Marzo. E.L.

NEWS MODA SULLA TUA MAIL

Louis Vuitton Spring-Summer 2013

Louis Vuitton Spring-Summer 2013

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp