Intervista a Nina Garduno, fondatrice di FREECITY

Come è nato il brand? Le parole FREE CITY sono nate nel 2001 per rappresentare uno spirit libero e ricordare che tutto è possible: un mantra personale

di Elise Lefort

Come è nato il brand? Le parole FREE CITY sono nate nel 2001 per rappresentare uno spirit libero e ricordare che tutto è possible:  un mantra personale

La colomba, un segno di pace. Qual è il vero messaggio di Free City? FREECITY è fatto di bontà e di uno spirito libero. La colomba e le parole insieme rappresentano questi stati d’animo. Un design molto semplice, un messaggio molto semplice.

Free City propone un look casual e sportivo composto da felpe, pantaloni, t-shirt e maglie di cotone. Perché aver scelto questo segmento?E’ un design molto semplice, non una manifattura semplice! A volte, qualcosa che potrebbe sembrare molto facile da trovare come “la t-shirt, la felpa o i pantaloni perfetti” possono rivelarsi i pezzi più complicati da trovare. Così, lavoriamo sui lavaggi, i colori e bellissimi imprimés, su forme molto semplice!

Il rapporto di Free City con le celebrities? FREECITY non offre mai nessun capo gratuitamente o con uno sconto. Quindi tutte le celebrities che indossano il nostro marchio hanno comprato i vestiti, e penso sia una cosa eccezionale. E’ la prova che non serve dare via i capi per essere apprezzati e ricercati, anche dalle celebrities che di solito sono abituate a questo modo di funzionare. Penso sappiano sia speciale!

Marc Jacobs

Megan Fox

Ora questo brand californiano sbarca oltre oceano con gli Free Spaces. Qual è la missione del brand con queste nuove aperture? L’idea di produrre in Europa, per l’Europa è semplicemente per cercare di mantenere il prezzo più accessibile per il mercato europeo. Abbiamo lavorato con Brama per realizzare questo progetto e far si ché sempre più persone possano apprezzare ciò che facciamo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp