A “RomaFashion White 2011” l’Alta Moda Sposa sfila in Chiesa

Con un lungo tributo di applausi, il vivo entusiasmo e i flash dei fotografi è calato il sipario sulla quinta Edizione di "RomaFashion White". A condurre l'Edizione di "RomaFashion White" 2011, la giornalista Cinzia Malvini una delle più esperte professioniste del fashion system.

In passerella l’Alta Moda Sposa di: Brutta Spose by Alessandra Ferrari, una collezione haute couture dedicata ai 150 Anni dell’Unità d’ìtalia; delle Gemelle Donato, abiti che si distinguono per la produzione sartoriale e per lo studio attento alle nuove tendenze; di Sonia Lupo, creazioni che si ispirano ad atmosfere fiabesche con frequenti riferimenti al passato e all’Art Decò; di Anna Rita Mattei, una collezione Bon-Ton, che si ispira al lusso, all’eleganza e alla raffinatezza degli anni ’50; delle Spose di Gian Paolo Zuccarello, creazioni femminili, ricche o estremamente semplici, curate nei dettagli e nell’alta qualità dei tessuti e delle finiture. Di particolare rilievo il un flash moda di uno dei brand più qualificati del settore calzature di lusso, OroOro.

Ospite d’onore della serata lo stilista Nino Lettieri, uno fra i più importanti couturier italiani, che in un suggestivo flash-moda, ha presentato quattro abiti simbolo, dedicati alla sposa, ammirati durante le ultime sue presenze nel calendario dell’alta moda capitolina di Altaroma.

Ad ideare e produrre l’esclusiva manifestazione, unica nel suo genere a livello nazionale, il Fashion Producer Antonio Falanga e la Società Together Eventi.

Diventa Fan di Fashion Times su Facebook e seguici suTwitter

Iscriviti alla NEWSLETTER di Fashion Times

Brutta Spose by Alessandra Ferrari
Brutta Spose by Alessandra Ferrari
Brutta Spose by Alessandra Ferrari
Gemelle Donato
Gemelle Donato
Gemelle Donato
Nino Lettieri
Nino Lettieri
Nino Lettieri
Scarpe OroOroScarpe OroOro
Sonia Lupo
Sonia Lupo
Sonia Lupo
Scarpe OroOroScarpe OroOro
Anna Rita Mattei
Anna Rita Mattei
Anna Rita Mattei
Gian Paolo Zuccarello
Gian Paolo Zuccarello
Gian Paolo Zuccarello
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp