La notte di Halloween si avvicina: storia, eventi e curiosità

La notte di Halloween si avvicina e quella che principalmente è una ricorrenza americana è diventata in tutto il mondo un appuntamento fisso, un'occasione per festeggiare mascherati e, forse, per sdrammatizzare il vero significato della notte più buia dell'anno. Eventi e idee per festeggiare al meglio; storia e curiosità per capirne i significati.

di Amelia Russo

Nella notte più tenebrosa e magica dell’anno, gli spiriti e le streghe invadono le strade buie delle città. Le zucche si trasformano in strane creature dagli aguzzi denti e la luna getta strane ombre sui vostri passi…

E’ la notte di Halloween.. sta arrivando a grandi passi e farete bene a non trovarvi impreparati!

Le origini di questa festa pagana sono antichissime ma pian piano con il passare dei secoli ha preso il nome di HalloweenAll Hallows Even” che significa la notte prima di Ogni Santi. Questa festa che viene celebrata il 31 ottobre sera sopratutto negli Stati Uniti, in Canada, in Irlanda e in Scozia, ma sta prendendo piede anche negli altri paesi europei, che piuttosto di festeggiare qualcosa, si accaparrano di qualsiasi ricorrenza.

I simboli più popolari di Halloween sono sicuramente le streghe, i gatti neri, i vari mostri e ovviamente in cima alla lista Jack O’ Lantern che a sua volta ha una propria storia…

La leggenda vuole che un giovane fabbro chiamato Jack incontrò in una fredda sera di ottobre il Diavolo in un pub. Ubriaco Jack cadde presto nella mani del Diavolo e fece un patto con questo: offrì la sua anima in cambio di un ultimo bicchiere. Il Diavolo accettò e si trasformò in una moneta. Jack mise la moneta in tasca dove custodiva anche una croce. Il Diavolo non potendo più tornare nella sua forma originale, per colpa della croce, accettò di lasciar libero Jack e di tornare tra 10 anni.

Così puntualmente 10 anni dopo, il Diavolo si ripresentò a Jack per portarlo via. Jack gli rispose: “Verrò, ma prima potresti prendermi una mela da quell’albero?“. Il Diavolo acconsenti e una volta sull’albero Jack disegnò con un coltellino una croce sul tronco in modo da bloccare il Diavolo sull’albero. Ancora una volta Jack aveva vinto contro la morte e fece promettere al Diavolo di non tornare mai più.

Quando morì molti anni dopo, Jack non fù accettato in Cielo per il suo passato da ubriacone e quando si presentò alle porte dell’Inferno, anche il Diavolo lo rimandò indietro… Doveva affrontare una strada buia e ventosa e il Diavolo, per liberarsi di lui, gli diede un carbone ardente per scaldarsi e illuminarsi la via. Jack lo mise in una zucca e vagò così per moltissimo tempo. Così Jack dalla Lanterna diventò il simbolo delle anime dannate, e ancora oggi, durante le fredde e buie sere di Halloween, potete vederlo vagare per le vie senza meta.

Altra leggende molto popolare e più recente è quella del “Trick or Treat?” tradotto in Italia con “Dolcetto o Scherzetto?“. Nel immaginario popolare, la vigilia di Tutti i Santi gli spiriti vagavano fuori dalle loro tombe per avvicinarsi alle case. Per questo la gente era abituata a lasciare fuori da casa qualcosa da sgranocchiare per loro. Da cui la tradizione dei bambini mascherati da zombie, streghe, fantasmi e vampiri di bussare alle porte (la tradizione comanda di bussare 13 volte) chiedendo ai padroni di casa “Dolcetto o Scherzetto?“.

Locali Milano

Halloween Milano

 

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp