Nella chiesa sconsacrata di Corso Italia, Philipp Plein ricrea una giungla urbana, fatta di stampe esotiche, di fiori tropicali, bracciali hawaiani, che sposano lo stile rock caro al designer, con tanto di borchie, cristalli e pelle. Quando lo stile punk rock britannico incontra quello hippie anni ’70, i teschi si mimetizzano su fondi a fiori e il leopardato si arrichisce di stelle macro in colori evidenziatori. Glamour e indispensabile, non manca il classico tubino nella collezione, ma con spalline finestrate e borchiate, o con tagli audaci e grintosi.

Prosegue la collaborazione con Disney, e così accanto ai teschi brillanti di CRYSTALLIZED(tm) Swarovski Elements, appaiono dei biker Minnie o Mickey Mouse. Fa la sua apparizione anche il Teddy Bear, terrorista con tanto di bandana e pistole incrociate, che si contrappone alle t-shirt dal tema OMG – Oh My God – con stampa a soggetto marinaro alla Philipp Plein.

Sfila anche il beachwear, glamour & sexy, stile bond girl. Presente allo show, Lindsay Lohan, nuova testimonial Philipp Plein per la spring-summer 2012. E.L.

Segui Fashion Times su Facebook e Twitter

Iscriviti alla NEWSLETTER di Fashion Times

Philipp Plein Spring-Summer 2012
Philipp Plein Spring-Summer 2012
Philipp Plein Spring-Summer 2012
Philipp Plein Spring-Summer 2012
Philipp Plein Spring-Summer 2012