Tantissimi film in uscita questo venerdì 8 aprile. Il più atteso di tutti è senza dubbio il thriller di Paul HaggisThe next three days” con Russell Crowe, Liam Neeson, Olivia Wilde, Elizabeth Banks, Michael Buie e Remy Nozik. La vita di John Brennan sembra perfetta fino a quando sua moglie, Lara, viene arrestata e condannata per un omicidio che sostiene di non aver commesso. A tre anni dalla condanna, John continua a battersi per tenere unita la famiglia, a crescere il loro unico figlio, e a svolgere il suo lavoro di insegnante in un college pubblico, tentando sempre di dimostrare l’innocenza della moglie. Quando la Corte Suprema respinge l’ultimo appello, John decide che è rimasta solamente una soluzione: organizzare l’evasione della moglie. Rifiutando di lasciarsi scoraggiare dalle scarse probabilità di successo o dalla sua propria inesperienza, John escogita un elaborato piano e si immerge in un mondo pericoloso e sconosciuto, mettendo in gioco tutto quanto per la donna che ama.

Proseguiamo con “Drive Angry 3D” di Patrick Lussier con Nicolas Cage, Amber Heard, William Fichtner, Billy Burke, David Morse e Tom Atkins. Nel film seguiamo la storia di un criminale in fuga, John Milton (Nicolas Cage), che ha abbandonato sua figlia quando era appena adolescente. Ora è disposto a muovere terra e cielo pur di salvare la nipote neonata da una setta satanica assetata di sangue e pronta a sacrificare la bimba alla prossima luna piena. Con soli tre giorni di tempo per trovarli, Milton si affida a Piper (Amber Heard), un’affascinante cameriera con una bella macchina sportiva e un cattivissimo gancio destro per rintracciare il brutale assassino messianico Jonah King (Billy Burke) e i suoi adepti-adoratori di satana. Mentre l’orologio ticchetta, Milton e Piper si lasciano alle spalle una scia di sangue dal Colorado alla Louisiana, eludendo i feroci assassini della setta, poliziotti furiosi e un misterioso mortale personaggio noto come Il Contabile (William Fichtner). Nutrito da rabbia sovraumana, Milton deve affrontare King e il suo esercito di seguaci in un ultimo tentativo di redenzione.

Segui Fashion Times su Facebook e Twitter

Iscriviti alla NEWSLETTER di Fashion Times

Amber HeardAmber Heard