L’uomo Gazzarrini si veste di forme arcaiche ed emigra…lontano

L’immaginazione è fondamentale per Gazzarrini che propone, per il prossimo autunno-inverno maschile, un tuffo nel passato più lontano. Un viaggio metaforico che cerca di carpire la vita duecento anni prima della nascita di Cristo; ecco che sfilano uomini migratori, eroici, vestiti di arte contemporanea e composizioni geometriche interessanti che confluiscono in un vortice infinito tra […]

L’immaginazione è fondamentale per Gazzarrini che propone, per il prossimo autunno-inverno maschile, un tuffo nel passato più lontano. Un viaggio metaforico che cerca di carpire la vita duecento anni prima della nascita di Cristo; ecco che sfilano uomini migratori, eroici, vestiti di arte contemporanea e composizioni geometriche interessanti che confluiscono in un vortice infinito tra presente e futuro. Via libera quindi, all’essenzialità, ai colori polverosi della terra, del mare, del deserto, a colli in pelliccia molto caldi e giacche minimal costruite addosso.

Gli accessori diventano vezzi fondamentali per portare con se oggetti utili e indispensabili; legati in vita o a tracolla non importa, il realismo primitivo che si mescola alle esigenze contemporanee è sempre più cercato, rincorso, intrappolato… E.M.

Registrati gratis a Privalia: sconti fino al 70%

Iscriviti alla NEWSLETTER di Fashion Times

Gazzarrini Fall-Winter 2011/2012
Gazzarrini Fall-Winter 2011/2012
Gazzarrini Fall-Winter 2011/2012
Gazzarrini Fall-Winter 2011/2012
Gazzarrini Fall-Winter 2011/2012
Gazzarrini Fall-Winter 2011/2012
Gazzarrini Fall-Winter 2011/2012

Commenti

comments