Caran d’Ache presenta le sue nuove Collezioni

Omaggio alla mitologia cinese con la collezione Phoenix Limited Edition, dove ad ispirare il rinomato gioielliere Svizzero è l’antica fenice. Questa collezione conta 88 stilografiche (7.797 euro l’una) e 88 roller (6.893 euro) in argento così come 10 stilografiche (38.420 euro) e 10 roller (37.290 euro) in oro massiccio. Sul corpo e sul cappuccio della […]

Omaggio alla mitologia cinese con la collezione Phoenix Limited Edition, dove ad ispirare il rinomato gioielliere Svizzero è l’antica fenice. Questa collezione conta 88 stilografiche (7.797 euro l’una) e 88 roller (6.893 euro) in argento così come 10 stilografiche (38.420 euro) e 10 roller (37.290 euro) in oro massiccio. Sul corpo e sul cappuccio della penna sono rappresentati i segni “Feng” per il maschio della fenice e “Huang” per la femmina. I sottili dettagli finemente intagliati raccontano la storia dell’uccello. Infine il cappuccio è decorato da un citrino incastonato.

Influenze moderne e orientali per la collezione Kufi Art in Limited Edition disegnata da Shukor Yahya. L’arte calligrafa Kufi è la più antica tra le scritture orientali e viene ad ornare il corpo esagonale delle stilografiche e delle roller. La Collezione Kufi Art LE prevede solo 101 esemplari, un omaggio alla logica binaria di questo numero, riflessa nella costruzione e nella simbologia complessa della calligrafia Kufi. Un elegante cofanetto nero ospita questo importante strumento di scrittura, dedicato agli appassionati d’arte e di cultura orientale. Le stilografiche e le roller sono disponibili placcate sia in oro che in argento.

Caran d’Ache, Maison de Haute Ecriture, ha creato con l’artista Giapponese Isshu Tamura un trio di stilografiche per celebrare il periodo d’oro dell’Edo nella storia giapponese. Creati in edizione limitata per i collezionisti, sono strumenti di scrittura unici, prodotti a Ginevra da Caran d’Ache e poi decorati in Giappone dai laccatori di Kanazawa, famosi in tutto il mondo per la tecnica del Maki-e. Ogni stilografica si focalizza su un concetto Edo. Il primo è “Lo Spirito dei Samurai Guerrieri” nati in quel periodo rappresentati da un dragone. Il secondo è “La Forza tranquilla” incarna la crescita della cultura urbana che si sviluppò in quel periodo. Infine “L’anima dello Yamato“, cultura alla quale i Samurai tornarono.

Terminiamo la collezione Varius che si arricchisce di un nuovo modello in ceramica. Caran d’Ache associa le qualità più raffinate della ceramica alla brillantezza del rodio creando un contrasto tra i due materiali. Nero profondo o bianco brillante, a seconda del modello scelto, Varius Ceramic è un oggetto di carattere e il suo design contemporaneo unisce dolcezza del tatto, resistenza, tecnologia, tradizione. La linea Varius Ceramic si declina in una stilografica e roller. Le collezioni Caran d’Ache sono distribuite in Italia da Whynot nei negozi specializzati per la scrittura. A.R.

Registrati gratis a Privalia: sconti fino al 70%

Iscriviti alla NEWSLETTER di Fashion Times

  

Commenti

comments