Riavvio forzato iPhone: come e quando farlo in sicurezza

Imparare a eseguire il riavvio forzato di un iPhone può essere un’operazione molto utile da conoscere. Nonostante l’iPhone sia un dispositivo molto affidabile dal punto di vista tecnico, infatti, può accadere che qualcosa non vada per il verso giusto e che qualche malfunzionamento possa provocarne il blocco totale. Avere un iPhone bloccato significa avere un dispositivo che non risponde più ai comandi e che è impossibile da spegnere e riaccendere.

riavvio forzato iphone

iPhone si spegne con batteria carica: cosa fare

Qualsiasi operazione proviamo a compiere su di esso risulta impossibile. Se siamo a questo punto, l’unica cosa che resta da fare è quella di provare a eseguire un riavvio forzato dell’iPhone. Scopriamo come farlo in tutta sicurezza.

Riavvio forzato iPhone: come funziona su ogni modello

Prima di procedere con il riavvio forzato del nostro iPhone, dobbiamo capire quale modello abbiamo in nostro possesso perché la procedura di riavvio forzato può variare sensibilmente proprio in base al modello. Se lo conosciamo già procediamo nella lettura, altrimenti eseguiamo questi passi per scoprire quale iPhone abbiamo.

Il modo più semplice e immediato per scoprire di quale modello iPhone siamo in possesso è quello di accedere alle Impostazioni e da qui procedere poi all’interno della sezione Generali e infine Info. All’interno di Info ci basta leggere la voce Nome modello e sapremo di quale iPhone disponiamo.

Se dobbiamo eseguire il riavvio forzato dell’iPhone però, il nostro smartphone è inaccessibile. Come trovare il modello allora? Su iPhone 7 e modelli precedenti, il numero di modello si trova sul retro del dispositivo. Su iPhone 8 e successivi il numero di modello si trova sul lato superiore dell’alloggiamento della SIM. Una volta in possesso del numero di modello del nostro iPhone, il sito ufficiale di Apple o una ricerca su Google ci dirà di che modello si tratta.

Come eseguire riavvio forzato di iPhone 12, iPhone 11, iPhone Xr, iPhone Xs, iPhone X, iPhone 8 e iPhone SE seconda generazione

Se siamo in possesso di uno di questi iPhone e abbiamo necessità di procedere con il riavvio forzato per tornare a utilizzarlo, seguiamo questi passi per tentare di rimetterlo in funzione. Per fortuna si tratta di un’operazione molto semplice, per cui chiunque può eseguirla da solo senza alcuna difficoltà. Il riavvio forzato si esegue premendo e rilasciando rapidamente il tasto per alzare il volume, premendo e rilasciando rapidamente il tasto per abbassare il volume e infine tenendo premuto il tasto laterale a destra. Il tasto laterale va rilasciato nel momento in cui sul display dell’iPhone appare il logo della mela di Apple.

Come eseguire riavvio forzato di iPhone 7

Se invece siamo in possesso di un modello precedente come iPhone 7, la procedura di riavvio forzato varia sensibilmente. Per effettuarla dobbiamo tenere premuti contemporaneamente il tasto per abbassare il volume e il tasto di Standby/Riattiva. Nel momento in cui sul display dell’iPhone appare il logo della mela di Apple, possiamo pure rilasciare i tasti che stavamo premendo.

Come eseguire riavvio forzato di iPhone 6s e iPhone SE prima generazione

Per modelli di iPhone ancor più datati, come iPhone 6s e iPhone SE di prima generazione, la procedura di riavvio forzato varia ancora. Per eseguirla su tali modelli occorre infatti premere contemporaneamente il tasto Standby/Riattiva e il tasto Home. I tasti vanno infine rilasciati quando sullo schermo dell’iPhone appare il logo di Apple.

Cosa fare se iPhone non funziona dopo la procedura di riavvio forzato

Può accadere che iPhone continui a non accendersi o avviarsi. Come dobbiamo comportarci in questo caso? Apple ci suggerisce un’altra procedura da seguire per tentare di far tornare il nostro iPhone a funzionare. Ecco, dunque, come procedere: dobbiamo collegare il nostro smartphone a una fonte di alimentazione e lasciarlo in carica al massimo per un’ora. Una volta collegato l’iPhone ad una fonte di alimentazione, dopo alcuni minuti, dovrebbe comparire sul display del telefono la schermata che ci conferma che l’iPhone è in ricarica.

Nel caso in cui, entro un’ora, tale schermata di ricarica non venga visualizzata o viene visualizzata una schermata che non mostra l’iPhone in ricarica, proviamo a controllare che il cavetto USB sia stato inserito correttamente e che sia funzionante. In alternativa possiamo provare a sostituirlo.

Cosa fare se iPhone continua a non funzionare dopo le procedure di riavvio forzato

Se tutte queste procedure di riavvio forzato di iPhone non hanno avuto esito positivo e il nostro smartphone continua a non funzionare, l’unica alternativa resta quella di contattare l’assistenza Apple.

Quest’ultima andrebbe consultata nel momento in cui riportiamo uno dei seguenti problemi: sentiamo i suoni, le vibrazioni e gli avvisi ma lo schermo è completamente nero; il display dell’iPhone continua a essere nero nonostante le operazioni di riavvio forzato e il tentativo di ricarica illustrati in precedenza; il display dell’iPhone è nero e lo smartphone emette uno stridio quando attiviamo l’audio e lo colleghiamo all’alimentazione; non possiamo procedere con la procedura di riavvio forzato perché uno dei tasti coinvolti nella procedura è rotto, non funzionante o bloccato; nonostante il display sia acceso, iPhone non risponde quando lo tocchiamo o proviamo a eseguire altri gesti; iPhone è bloccato sul logo Apple; iPhone non viene riconosciuto da iTunes oppure il display visualizza un solo colore.

Cosa fare se iPhone si accende ma rimane bloccato durante l’avvio

Illustriamo, infine, il procedimento da eseguire nel caso in cui l’iPhone si riaccenda ma resti bloccato durante l’avvio. Se ciò avviene, dobbiamo collegare l’iPhone ad un computer e aprire iTunes. Una volta individuato il dispositivo sul computer, dobbiamo eseguire le procedure illustrate in precedenza per effettuare il riavvio forzato (che varia in base al modello di iPhone, come abbiamo visto).

L’unica differenza, in questo caso, è che quando rilasceremo i tasti da premere in base al modello di iPhone, sul display verrà visualizzata la schermata che ci avvisa del fatto che l’iPhone è in modalità di recupero. Arrivati a questo punto, dovremo scegliere se eseguire il ripristino oppure l’aggiornamento. Scegliendo Aggiorna la procedura non cancellerà tutti i dati presenti sul nostro iPhone. Ricordiamo, ancora una volta, che qualora queste procedure non dovessero andare a buon fine, l’assistenza Apple rimane sempre a nostra disposizione per aiutarci a risolvere.


Fonte foto: Kevin Bhagat on Unsplash

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp