BARBIE DAY: dal role model irraggiungibile alla ragazza della porta accanto

L’iconica bambola della Mattel festeggia 62 anni il 9 marzo, giorno del #NationalBarbieDay. È cambiata tanto nei decenni: è andata sulla Luna, è diventata una campionessa di snowboard, ha messo su chili e perso centimetri, diventando finalmente “una di noi”

barbie day

Barbara Millicent Roberts ha 1,8 milioni di follower su Instagram, senza contare i 2 milioni di follower del suo profilo “secondario”, incentrato sul suo stile, le sue passioni e attività quotidiane.

Dimenticavo, festeggia 62 anni il 9 marzo, giorno del suo compleanno ufficiale (sì, ne esistono tanti). Barbara Millicent Roberts non è altro che il nome di battesimo di Barbie, la più famosa, amata e imitata bambola al mondo.

Il rosa Barbie arriva da MAC Cosmetics con un rossetto in edizione limitata!

Partiamo da un assunto: non è facile parlare della Barbie oggi. Quando io ero piccola amavo e torturavo le mie Barbie sottoponendole a improbabili tagli di capelli (bob, long bob, pixie cut, ovviamente senza minimamente apere cosa fossero: li ho tentati tutti), ma non c’era molto su cui discutere. La Barbie era bellissima, altissima, magrissima, spesso biondissima, in una parola irraggiungibile.

barbie day

Un modello che negli anni è andato incontro a tante critiche e che però, più di altri, ha saputo rispondere alle stesse. A testa alta.

Ricordo benissimo Barbie Fior di pesco e Barbie Cuore, Barbie NonRicordoilNome con un vestito super pomposo con delle stelline che si illuminavano al buio e finalmente Barbie CEO, praticamente una Melanie Griffith di 30 cm del film “Una donna in carriera”, opportunamente fasciata in un tailleur rosa.

Con gli anni ’90 le cose sono iniziate a cambiare. Io sono cresciuta, non ho più voluto le Barbie, ma le ho osservate. Della bionda bambola nata da una geniale intuizione di Ruth Handler nel 1959 è rimasto ben poco. Barbie è oggi un modello inclusivo, attuale, positivo, politicamente corretto, attento alle cause ambientaliste, come a quelle sociali.

Il sito ufficiale di Barbie alla pagina Diversity parla di oltre 90 hairstyle diversi, più di 35 tonalità di pelle, 9 diverse silhouette. C’è quella con la chioma che richiama Billy Eilish, c’è la Barbie completamente senza capelli, la Barbie in carrozzina, quella curvy e quella petite. C’è perfino la Barbie con una protesi alla gamba, o quella con la vitiligine, bellissima proprio come la modella Winnie Harlow.

Barbie Fashionistas

Non c’è un solo role model: la Barbie del 2021 è una e centomila insieme, esattamente come tutte le bambine – e i bambini, aggiungo – che la amano. Ecco, se potessi suggerire qualcosa alla Mattel, sarebbe di includere i bimbi, intendo i maschietti, nei contesti di gioco con la Barbie. Rappresentare anche loro con estrema naturalezza.

Se uno dei miei figli infatti volesse una Barbie, gliela comprerei esattamente come compro logo dei Lego. Sceglieremmo insieme quale. Sicuramente loro preferirebbero una sportiva, una che fa arti marziali o magari che gioca a basket. Io andrei in confusione, ma questa con l’outfit che richiama i graffiti di Jean-Michel Basquiat, ad esempio, entrerebbe subito nella top 3. La voglio subito, ora, adesso!!!

Infine, per festeggiare il Barbie Day, ricordatevi di taggare tutte/i le/i Barbie fan aggiungendo l’hashtag #NationalBarbieDay. Siete assolutamente autorizzati a fare assembramenti, rigorosamente di sole Barbie, per celebrare!


Fonte foto: Alexandra ❤️A life without animals is not worth living❤️ da Pixabay

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp