Alcuni consigli per accorciare i propri capelli a casa

Anche se i saloni di bellezza e i parrucchieri hanno ripreso a lavorare praticamente a pieno regime in tutto il territorio nazionale, c’è chi è ancora restio a recarsi presso un parrucchiere per sistemare la propria acconciatura.
tempo ricrescita capelli

Pur essendo un luogo in cui devono essere rispettati dei protocolli rigidi per la sicurezza dei clienti, si tratta comunque di uno spazio al chiuso frequentato da altre persone. Se per un uomo, che è solito optare per tagli corti, il problema è aggirabile grazie all’utilizzo di uno dei tanti tagliacapelli presenti sul mercato (basta un po’ di pratica e sarà possibile ottenere dei risultati convincenti). Il discorso cambia per le donne e per gli uomini affezionati a lunghezze gestibili quasi esclusivamente a mano. Per queste persone l’unica ancora di salvezza è acquisire una manualità tale che permetta quantomeno di aggiustare la propria capigliatura, evitando al contempo di combinare disastri. Ecco qualche piccolo consiglio per un taglio fai da te, con l’avvertenza che l’utilizzo di un set professionale di forbici come quelle create da Forbicitech è di fondamentale importanza per raggiungere qualsiasi tipo di risultato su qualsiasi tipo di capello.

Taglio dritto

Prima cosa importante: non bagnate mai i capelli se volete optare per un taglio dritto. Questo perché in questo modo si ha la possibilità di rendersi sempre conto della reale lunghezza delle varie ciocche e quindi di agire in maniera mirata e accurata. In secondo luogo, ricordate sempre che si tratta di una soluzione tappabuchi e per questo è meglio evitare di essere troppo creativi. Preferibile semmai limitarsi all’eliminazione delle doppie punte. Evitate anche di effettuare il taglio coi capelli legati. Infine, per agevolare il taglio dei capelli nella zona posteriore, chiedete a qualche membro della vostra famiglia di aiutarvi, magari con l’aiuto di uno specchio che vi permetta di fornire le indicazioni necessarie ad ottenere la lunghezze desiderata.

Taglio della frangia

Se il vostro obiettivo è accorciare la frangia allora meglio agire con cautela evitando di compiere passi affrettati per scongiurare disastri. Per prima cosa è necessario capire qual è la porzione dei capelli che andranno a far parte della frangia, sempre che non l’abbiate già e in quest’ultimo caso basterà accorciarla a piacimento. Per definire la larghezza della frangia basterà portare avanti i capelli andando a creare una sorta di triangolo tra l’attaccatura, l’arco delle sopracciglia e la zone delle tempie. Accorciate i capelli sino all’altezza del dorso del naso, senza andare oltre per evitare di esagerare.

 

Taglio di capelli ricci

Per un parrucchiere casalingo alle prime esperienze con i tagli fai da te, ritrovarsi ad operare sui capelli ricci è decisamente lo scenario ideale. Questo perché, a meno di operazioni drastiche e avventurose, un capello riccio permette di mascherare eventuali errori perché per natura ha un aspetto irregolare. Basterà accorciare le punte in maniera sistematica e attenta per ottenere un risultato dignitoso. Ma è meglio ribadire il concetto già espresso nelle prime righe: per effettuare un taglio preciso armatevi sempre di forbici di ottima qualità, evitando di usare quelle che usare in cucina o in generale per le faccende domestiche. Allungate la ciocca di capelli e effettuate un taglio deciso, ripetendo l’operazione per  tutta la capigliatura. Se proprio volete essere sicuri del risultato, piastrate i capelli e andate a rifinire le parti che risultano più lunghe.

Effetto naturale

Se volete raggiungere un effetto quanto più naturale basterà allungare ciascuna ciocca e sfoltire leggermente. Al termine dell’operazione risistemate i capelli secondo la vostra idea di acconciatura e andate a eliminare la parti che sporgono o che sono di troppo. Un’altra strategia prevede la suddivisione della vostra chioma in sei sezioni. Andrete ad operare in maniera sistematica prendendo le punte di ciascuna sezione e andando a pareggiare i capelli dove necessario.

Commenti

comments