Come curare il viso sotto la mascherina

Tutti abbiamo ormai imparato a convivere con la mascherina da quando è esplosa l’emergenza Coronavirus.

mascherina covid 19

Si tratta di un dispositivo indispensabile per ridurre il rischio contagio da Covid-19 che ormai è diventato di uso comune in tutto il mondo. In Austria, ad esempio, non si può entrare nei supermarket senza la mascherina, mentre nella Repubblica Ceca ed in Slovacchia non è ammesso girare in pubblico senza questo dispositivo. E non parliamo di quanto avviene in Asia: tutte le immagini che giungono da Cina, Corea e Giappone mostrano infatti tutte le persone che circolano con il viso protetto da mascherina.

Con l’estate però la mascherina può non solo risultare alquanto fastidiosa, ma può anche arrecare danni alla pelle del nostro viso a causa delle temperature troppo elevate e della sudorazione. Molto, infatti, dipende dalla condensa che si crea sotto la mascherina, cioè il vapore acqueo del respiro che, trasformandosi in liquido, vi resta bloccato. A prescindere dai modelli, le mascherine creano una maggiore umidità nella zona del viso che coprono: ciò può creare terreno fertile per l’accumulo di sebo e sudore, con la conseguenza di riacutizzare problemi della pelle soggiacenti, tra cui l’acne e la dermatite seborroica.

Utilizzare le mascherine per molte ore può provocare semplici arrossamenti e irritazioni sul viso, ma nei punti in cui la mascherina è a contatto, possono verificarsi delle escoriazioni. Questo, però, di solito accade nell’uso prolungato di modelli molto aderenti indossati per lavorare.

Risulta molto importante dunque proteggere la propria pelle con delle creme per il viso come quelle che si possono scovare al miglior prezzo su BuyBuyFree, un motore di ricerca per prodotti online rivoluzionario, basato sul sistema di cashback che premia i propri utenti in base alle attività e agli acquisti svolti tramite la piattaforma. BuyBuyFree propone oltre cinque milioni di prodotti che provengono dai migliori negozi online. Basta utilizzare la barra di ricerca per trovare il prodotto desiderato.

È importante scegliere delle creme leggere nelle formule e nelle tipologie, soprattutto andando incontro all’estate.  Le aree che restano coperte a lungo dalle mascherine sono, inoltre, quelle in cui la presenza di ghiandole sebacee è maggiore, cioè la zona dal naso al mento. Meglio dedicare, quindi, una grande attenzione alla pulizia del viso quotidiana, sia mattutina che soprattutto serale, dopo aver indossato la mascherina. L’ideale è un detergente schiumogeno se la pelle è mista e un latte detergente da rimuovere con una velina e tonico se è secca. In tutti i casi, è consigliato il risciacquo con acqua tiepida.

Quando indossiamo la mascherina possiamo utilizzare sieri e fluidi super leggeri, dalla texture liquida che non soffocano una pelle già “oppressa” da tessuti e fibre sintetiche delle mascherine. Un’idea smart è idratare in piccole quantità, solo quando la pelle sente l’esigenza, evitando le emulsioni ricche. Di sera è meglio optare per una crema lenitiva, ma sempre non troppo corposa, a meno che la pelle non sia davvero molto secca. Occhio però, come abbiamo detto, all’importanza dell’igiene quotidiano per preservare la salute della pelle del nostro viso.

Fonte foto: Photo by Anna Shvets from Pexels
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp