Crema mani: come tenerle curate durante il coronavirus

Sappiamo benissimo che rispettare le normali regole igieniche, specialmente durante questo periodo a rischio contagio da Coronavirus, è fondamentale per preservare la nostra salute e quella degli altri ed evitare di contrarre il virus.

come curare le mani durante il coronavirus

Una di queste regole alla base di una buona igiene quotidiana è sicuramente quella di lavarsi bene e spesso le mani. La frequenza dei lavaggi, i saponi ed i gel antibatterici senza risciacquo utilizzati possono essere però troppo aggressivi per la pelle. E’ quindi altrettanto importante proteggere le nostre mani con prodotti e trattamenti che le aiutino a non subire irritazioni e dermatiti.

Oltre ai lavaggi frequenti, sono molti altri i fattori che possono provocare secchezza alle mani come le condizioni climatiche, le faccende domestiche o le esigenze lavorative.

Sarebbe dunque ideale avere a disposizione una buona crema mani da poter applicare una o più volte al giorno che restituisca idratazione ed elasticità alla pelle.

Avocado: i suoi benefici e i migliori prodotti di bellezza

Crema mani: cosa contiene e come funziona

La crema mani ha il compito di andare a proteggere la pelle dai fattori esterni creando in superficie una sorta di pellicola invisibile e che eviti la perdita di idratazione. Ne esistono tantissime in commercio e come avviene per altri cosmetici, dev’essere scelta con attenzione.

Esse sono composte da sostanze grasse di varia origine, oltre che dall’acqua che è sempre la componente presente in maggior percentuale, e da ingredienti idratanti come la glicerina. Da preferire ad esempio creme con al loro interno la lanolina, una cera naturale che deriva dalla lana, da preferire alla vasellina che ha origine siliconica. E’ chiaro quindi che il mio consiglio è  di optare per prodotti di origine biologica che prevedano l’impiego di oli naturali come quello di Argan, di mandorle, di oliva, burro di karitè e che non contengano componenti sintetici che possano, a lungo termine, risultare nocivi per la salute della pelle.

I requisiti fondamentali per una buona crema mani sono il fatto di rispettare il ph della pelle e garantire una buona idratazione. Per quanto riguarda le consistenze o le varie profumazioni disponibili, quelli sono sicuramente fattori più soggettivi che ognuno valuterà in base alle proprie esigenze.

Anche in questo caso, come per ogni altro cosmetico, un consiglio che mi sento di darvi è quello di rivolgere particolare attenzione all’INCI (la lista degli ingredienti con il quale è il nostro prodotto cosmetico)

L’ideale, specialmente in questo periodo durante il quale i lavaggi sono davvero molto frequenti, sarebbe di applicare la crema mani dopo ogni lavaggio. La sera, prima di andare a dormire, potete utilizzare la vostra crema mani preferita come una sorta di maschera o impacco per la pelle delle mani. Basterà applicarne una quantità maggiore, massaggiare bene per qualche minuto e lasciare che l’eccesso di prodotto venga assorbito gradualmente dalla pelle col passare delle ore. Possiamo potenziare gli effetti di questo mio ultimo consiglio indossando, dopo l’applicazione del prodotto, un paio di guanti in cotone specifici proprio per questa funzione.

L’utilizzo di una buona crema mani sarebbe da prendere in considerazione sempre e non solo nei momenti di estrema necessità come il periodo storico che stiamo vivendo. Le mani sono una delle parti del nostro copro che ogni giorno viene esposta maggiormente ad agenti esterni e per questo dobbiamo averne cura. Oltretutto, come spesso ripeto, le mani dicono molto di noi ed un aspetto curato ed in salute saprà essere un ottimo “biglietto da visita” anche verso gli altri.

Fonte foto: Photo by ian dooley on Unsplash

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp