Come vestirsi a San Valentino?

Che sia da festeggiare in casa, al ristorante, in Hotel, in trasferta fuori porta oppure che sia da non festeggiare affatto... chi dice San Valentino dice look adatto. E non deve per forza essere come lo immaginate, né dover soddisfare certe aspettative...
intimissimi bruna marquezine

San Valentino: abito rosso o nero? Baby Doll o vestaglia di seta? Pigiama o completo intimo? E se fosse tutto questo o niente affatto? Anzi: e se fosse molto più semplice di così?

 

San Valentino: festeggiarlo oppure no?

Ammettiamolo: tutti noi preferiamo nascondere ogni “debole” segno di romanticismo acuto. “San Valentino? Sia mai!”

“Noi non festeggiamo. Certo, facciamo solo una cenetta speciale a casa!”.

La cenetta speciale a casa. Una cenetta semplice. Soltanto con un paio di candele, tutto qui. I tovaglioli con i cuori che erano in offerta al super. Va beh, due bollicine. Sì, un fondente al cioccolato, ma che sarà mai… lo facciamo anche a volte, la domenica.

La regola non c’è, ogni coppia o non dovrebbe fare ciò che più le sta a genio. Certo è che San Valentino potrebbe essere una bella occasione per dimostrare amore alle persone a cui vogliamo bene. Che sia un marito, una moglie, un fidanzato, un’amica, un figlio. Dovrebbe sempre valere la regola della naturalezza: fa’ ciò che ti fa sentire bene.

Look di San Valentino per una serata a due

Oltre al classico vestitino nero, le alternative sono numerosi. Dal completo maschile scegliendo magari di indossare solo il reggiseno sotto al blazer abbotonato, allo smoking da sdrammatizzare con una t-shirt di lino o di cotone sotto alla giacca, fino alle proposte più sportive o ancora casual chic: camicia e gonna a ruota, maglioncino soffice, gonna a pieghe e Stan Smith.

Per lui un paio di jeans o di chinos con camicia, oppure la migliore alternativa invernale: il dolcevita o lupetto.

San Valentino a casa: come vestirsi?

l buon senso (o forse no) ci suggerirebbe di optare per un leggero babydoll, smalto e rossetto rosso, that’s it. Sempre il nostro buon senso, però. potrebbe dopo ricordarci che siamo in inverno, che fa freddo, e soprattutto che San Valentino coincida proprio con il picco dell’influenza.

Quindi (anche) sì a babydoll & co, ma dopo il dessert, sotto un caldo plaid.

intimissimi bruna marquezine

Anche per una semplice cena a casa, c’è chi ama curare il look nei minimi particolari senza rinunciare neppure ai tacchi a spillo. Quello però dovrebbe essere un semplice desiderio, non un obbligo. Anche perché, ribadiamolo, per essere  sexy non dovrebbe esserci bisogno di spoglarsi né di costringere il proprio corpo in scomode vesti.

A volte, basterebbe così poco: un bel pigliama di seta, un completo homewear in cashmere, un kimono di seta.

L’alternativa, per lei, sarebbe abbinare un semplice paio di jeans o una gonna in jerse, ad un maglione oversize, o addirittura, ad un maglione pescato nel guardaroba di lui. Un’idea sicuramente vincente quella del look “no gender”. D’altronde, non c’è nulla di più sexy del calare i panni del proprio partner (letteralmente).

 

Fonte foto:

Cover e prima foto: Bruna Marquezine per Intimissimi

Maglioni maschili: MARSĒM Collezione Uomo Fall-Winter 2019-2020.

 

Commenti

comments