Louis Vuitton “mette le mani” su Sewelô, il secondo più grande diamante allo stato grezzo

Un colpo da 1758 carati per la Maison francese che ha da poco rilevato anche Tiffany & Co.
diamante grezzo louis vuitton

Il lusso in toto – lo sappiamo – è parte indiscussa della filosofia … del life-style.. di Louis Vuitton. E lo è anche ora con la partecipazione della Maison francese ad un’interessante collaborazione per la lavorazione di un diamante raro da 1758 carati… il secondo più grande diamante grezzo mai scoperto.

Diamanti classificazioni e provenienza: Tiffany&Co. ci dirà tutto

E nel progetto – accanto alla casa di moda francese – ci sono Lucara Diamond Corporation e HB Company di Anversa.

Il gruppo guidato da Bernard Arnault – che ha da poco rilevato anche Tiffany & Co. per 16,2 miliardi di dollari (circa 14,7 miliardi di euro) – sembra faccia così davvero sul serio con il suo voler continuare a puntare sull’alta gioielleria.

Sewelô – che significa «scoperta rara» in lingua Setswana – il secondo più grande diamante allo stato grezzo mai scoperto prima è venuto alla luce nel 2019 nella miniera di Karowe in Botswana di proprietà di Lucara Diamond Corp.

Grande circa come una pallina da tennis, il diamante è eclissato solo dal Cullinan, a 3106 carati, scoperto in Sudafrica nel 1905, e trasformato in storici diamanti che ora sono parte della British Crown Jewels e della collezione reale.

diamante grezzo louis vuitton

Sewelô secondo diamante grezzo più grande mai scoperto e… il più grande ad aver mai lasciato il Botswana è davvero spettacolare non solo per le sue incredibili dimensioni ma anche per le sue caratteristiche di forma, colore, formazione e composizione.

Il cristallo grezzo infatti è in gran parte coperto da uno strato molto sottile di carbonio nero, che custodisce al suo interno i segreti di 2 miliardi di anni; l’intera portata delle variazioni di colore e chiarezza della resa del diamante è ancora sconosciuta.

E questo tipo di estrema rarità, è ciò che attira il senso di avventura e creatività di Louis Vuitton che con una nuova collaborazione creativa sta lavorando a stretto contatto con i maestri tagliatori di diamanti, HB Company, di Anversa, studiando Sewelô nei minimi dettagli ed utilizzando le ultime novità tecnologiche in scansione e imaging per valutare il potenziale finale della pietra e pianificare la resa ottimale di singoli diamanti rifiniti, tagliati e lucidati.

Nello spirito di collaborazione creativa con HB Company, la Maison francese sarà coinvolta in ogni fase di lavorazione, assicurando che siano liberati dalla magnifica pietra grezza la massima luce, vita, carattere e carisma.

La dimensione sorprendente di Sewelô consentirà la creazione di diamanti Louis Vuitton Cut su misura, ciascuno abilmente modellato nella forma dei simboli emblematici del Monogram Louis Vuitton.

Diamanti tagliati su misura quindi… per offrire ai clienti l’opportunità di averli personalizzati.

L’iniziativa – davvero rivoluzionaria nel settore – consentirà la massima personalizzazione ed esclusività, rimanendo completamente in sintonia con la tradizionale creazione di ordini speciali di Louis Vuitton. Il cliente sarà perciò intimamente coinvolto in tutto il processo creativo, nella vita e nella storia di uno straordinario, magnifico diamante: dalla sua scoperta nella celebre miniera di Karowe in Botswana, alla sua trasformazione in un raffinato capolavoro, concepito e realizzato a Parigi, in Place Vendôme.

Fonte foto: press office Louis Vuitton

Commenti

comments