Pelle secca rimedi: nutrire la pelle in modo naturale

Come mai ho la pelle secca? Che soluzioni ci sono? Ti sei posta più volte queste domande? La risposta c’è.

La pelle può essere secca per due motivi: o manca di acqua o produce poco sebo. La pelle disidratata si presenta sottile, si screpola facilmente, appare visibilmente poco elastica, disidratata e desquamata e si ha la sensazione di “pelle che tira”.

La pelle che produce poco sebo manca della protezione che i lipidi forniscono ed è più sensibile agli agenti esterni e si presenta opaca e si arrossa facilmente. Di solito queste situazioni si verificano insieme, per questo la pelle secca deve essere sia idratata che nutrita per restituirle la giusta elasticità e morbidezza. Può verificarsi anche che la pelle sia secca solo su guance, intorno agli occhi e sul contorno del viso e grassa nella zona T (fronte, naso, mento), dove c’è maggiore presenza di ghiandole sebacee.

Scopriamo insieme quali sono i principali fattori che incidono sulla pelle secca.

Climatico: il troppo freddo, l’umidità esterna che riduce l’idratazione della pelle o la prolungata esposizione al sole e al vento, provocano secchezza della pelle.

Alimentazione: oltre a introdurre il giusto apposto di acqua è bene non far mancare aminoacidi e proteine necessari per nutrire l’epidermide. Anche la carenza di vitamina A può essere la causa di pelle secca.

Cosmetici o detersivi: se non sono di qualità possono portare la pelle a seccarsi e a spaccarsi perché danneggiano la barriera protettiva dell’epidermide.

Fattori genetici e invecchiamento: la pelle secca può dipendere anche da una predisposizione genetica, inoltre l’invecchiamento cutaneo porta la pelle a seccarsi e a diventare più sottile e fragile.

Situazioni patologiche: quando la pelle si squama e le cellule si seccano e si staccano oppure quando c’è prurito, è il sintomo più comune di alcune malattie dermatologiche, ma può dipendere anche dall’uso di farmaci. Nella pelle secca poi è facile che si formino delle chiazze su addome, mani, braccia, gambe o dietro le orecchie e ai lati del naso che, se non trattate, possono dare origine a dermatiti. Quando la secchezza riguarda gli angoli della bocca i motivi possono essere sia esterni: contatto con agenti aggressivi, mangiarsi le labbra o può essere dovuto a infezioni, micosi o mancanza di ferro o vitamina A. Anche la secchezza all’inguine può essere provocata da una micosi, soprattutto quando porta prurito ed è arrossata oltre che screpolata.

Fumo: provoca vaso-costrizione del sangue riducendo i livelli di ossigeno anche alla pelle che avrà un colorito spento. Per questo motivo i fumatori hanno una pelle più sottile rispetto ai non fumatori.

I consigli generali da seguire in caso si soffra di pelle secca e screpolata riguardano soprattutto l’adeguato apporto idrico, indispensabile per garantire la plasticità ed elasticità alla pelle, quindi oltre a bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno mangiare anche frutta e verdura che aiutino il corpo a idratarsi come: ananas, melone, mele, arance, cocomero, sedano e cetrioli.

Chiara Maci ci svela i segreti per mangiare sano (in poco tempo)

Importanti anche tutti quegli alimenti che contengono Omega 3 e Omega 6, cioè quei grassi insaturi che fanno bene alla pelle e aiutano a mantenerla morbida e che sono contenuti in: salmone, tonno, trota ma anche in noci, avocado e semi di lino.

Tra le vitamine che non devono mancare ci sono la vitamina A, che possiamo trovare nelle verdure a foglia scura e nelle carote e nella zucca, e la vitamina E ottimo antiossidante che rafforza le difese contro i raggi ultravioletti. Gli alimenti che ne sono ricchi sono: noci, verdure a foglia verde, olio di semi di lino, germe di grano e avocado.

È importante consumare anche cibi ricchi di vitamine B1 e B2 per favorire la tonicità della pelle, attraverso il consumo di uova e cereali integrali. Sono da evitare gli alimenti ricchi di sale, che favoriscono la disidratazione e quelli grassi o fritti o comunque di difficile digestione.

Una pelle secca, comunque, avrà bisogno di essere reidratata, non solo dall’interno, ma anche dall’esterno. A tale scopo l’acqua non basta, perché tende a scivolare via senza riuscire a penetrare in profondità. Per questo motivo esistono prodotti specifici per la pelle secca e disidratata, che riproducono le proprietà igroscopiche del fattore naturale di idratazione cutanea.

A questo proposito alle lettrici di Fashion Times presentiamo un kit studiato appostitamente per la nutrizione della pelle studiato dal dott. Giacomoni, che ha conseguito un dottorato in biochimica e un master in fisica.

pelle secca soluzione prodotti herbalife

L’ambiente in cui si soggiorna, non dovrebbe essere né troppo freddo, né troppo caldo, in modo particolare si ricercherà la giusta umidificazione.

Quelli appena elencati sono accorgimenti semplici ma da non sottovalutare, perché mettono a riparo l’intero organismo, e non solo la cute, dai danni del tempo e dell’ambiente.

La pelle secca può non essere semplice da truccare proprio perché, molti prodotti, tendono a seccarla, per questo è meglio preferire quelli liquidi piuttosto che quelli in polvere. Come fondotinta preferiamo quelli liquidi più idratanti e facili da stendere.

Chi ama il fondotinta minerale, che è in polvere, potrà applicarlo con una spugnetta inumidita, oppure puoi vaporizzarci sopra dell’acqua termale. Come cipria scegliere quelle molto leggere da applicare con una sola passata.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp