Smettere di fumare: effetti del tuo corpo quando smetti

Dopo aver smesso di fumare i primi benefici si possono riscontare già nelle prime 24 ore. Ecco cosa succede al corpo giorno dopo giorno.

smettere di fumare effetti

Come ogni anno, il 31 maggio è in programma il World No Tabacco Day: una giornata per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sui danni indotti dal fumo. Anche noi vogliamo dare un contributo a questo progetto e lo facciamo ricordando quali sono gli effetti dello smettere di fumare nel tempo.

Cosa succede dopo un giorno che non fumi?

Dopo 24 ore

I livelli di monossido di carbonio nei polmoni risultano notevolmente ridotti, il che aumenta i livelli di ossigeno nel sangue. Inoltre, la percezione del gusto comincia a recuperare e il cibo ha un sapore migliore.

GUARDA ANCHE: Viaggiare eco-friendly: 10 consigli da seguire

Dopo 2 – 3 giorni

Il corpo impiega circa 2 -3 giorni per smaltire la nicotina e i suoi derivati, come la cotinina. Tuttavia, altri composti del tabacco, come il catrame, si accumulano nei polmoni e possono richiedere anni per essere eliminati. I catrami e altre sostanze presenti nella sigaretta sono responsabili della comparsa del cancro, mentre la nicotina ha effetti sul sistema cardiovascolare e induce dipendenza.

Dopo 2 – 3 settimane

Inevitabilmente, tra gli effetti collaterali dello smettere di fumare v’è anche la sindrome da astinenza da nicotina. Il fumo crea una dipendenza fisica e psicologica, quindi è normale che la voglia di fumare ricompaia. Questa condizione dura circa 3 settimane ed è generalmente accompagnata da irritabilità, ansia, nervosismo, stanchezza, disturbi del sonno e deficit di attenzione.

Dopo 3 mesi

Trascorsi circa 3 mesi senza fumare, la funzionalità polmonare inizia a perfezionarsi e si osserva una marcata diminuzione della tosse, della congestione nasale, dell’affaticamento e della mancanza di respiro. In questi primi mesi, la nicotina – che ha la capacità di bruciare i grassi e di ridurre l’appetito–  scompare del tutto ed è possibile osservare un aumento di peso. Normalmente questo aumento è di 3 – 5 kg, anche se ci sono persone che non ingrassano e altre che guadagnano più di 6 kg.

Dopo un anno

Gli effetti dello smettere di fumare dopo un anno sono impressionanti: il rischio di contrarre malattie cardiovascolari diminuisce del 50% e si abbassa sempre di più con il passare del tempo. Trascorsi 5-15 anni senza tabacco, il rischio di infarto cerebrale è lo stesso di quello di una persona che non ha mai fumato.

Fonte foto: Pexels

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp