Lacoste FW19/20: la collezione debutto di Louise Trotter
Photo Gallery

L’omaggio è alla vita di René Lacoste, alla sua dedizione all’eccellenza.

Quando l’Heritage nasce dall’innovazione, l’unica strada percorribile diventa il futuro…

Con questa singolare filosofia, arriva la collezione d’esordio pensata dall’inglese Louise Trotter per il marchio del Coccodrillo.

La Trotter – Nuovo Direttore Creativo del Brand – rende omaggio alla vita e all’epoca di René Lacoste, alla sua dedizione all’eccellenza.

Ecco che, con capi ingegnerizzati per le migliori performance, la collezione Autunno-Inverno 2019 rivisita l’eleganza sportiva d’antan e la sua rilevanza nella società di oggi.

Osservando i canoni dell’abbigliamento francese, l’outerwear, come per esempio il cappotto a doppio petto ‘René’, un anorak, un blazer a 2 bottoni e un trench, sono così aggiornati con cappucci rimuovibili, cuciture termosaldate e fodere d’archivio in twill a spina di pesce.

Sempre superlative le Polo – vera icona della maison – alla base della silhouette come modello di sperimentazione.  Eccole decostruite con colletti in maglia a righe, sovrapposta a twinset a collo alto, oppure ingrandite in grafiche forme jersey.

GUARDA ANCHE: Prada sfilata Autunno Inverno 2019 2020

Il coccodrillo Lacoste – disegnato nel 1927 da Robert George – afferma il proprio status di icona universale della Pop Art e viene trattato questa stagione, in una molteplicità di forme come per esempio i super e delicati ricami tono su tono a stampe all-over e  i patchwork esplosi a originali accessori in pelle.

Bellissima la maglieria cubista oversize lavorata a mano che reinterpreta il tradizionale maglioncino da tennis come un collage materico.

Fonte foto: Lacoste

Commenti

comments