Nella Foresta Nera con Mitsubishi Eclipse Cross

Abbiamo attraversato la Foresta Nera con il nuovo suv coupè Eclipse Cross di Mitsubishi.

mitsubishi eclipse cross test drive foresta nera germania

La Foresta Nera è uno dei territori più misteriosi d’Europa per via della sua fitta schiera di abeti oscurati dal Feldberg, il monte di quasi 1.500 metri che sovrasta gran parte del labirinto di alberi.

L’intero parco naturale si estende per oltre 150 km da Nord a Sud della Germania, fino alla regione di Baden-Württemberg, da dove ci siamo addentrati per arrivare fino ai confini tra Karlsruhe e Stoccarda.

Attraversare la Foresta Nera non è un gioco da ragazzi, soprattutto in inverno, tra boschi, colline e vallate. In auto diventa un eterno zig-zag, mentre fatto a piedi, e soprattutto a tappe, è uno dei percorsi preferiti degli escursionisti, soprattutto in primavera e in estate (se vogliamo considerare quella tedesca, la classica bella stagione), dove è possibile ammirare paesaggi meravigliosi tra cascate e romantici villaggi immersi nel verde.

In inverno, in auto e magari nelle ore più buie, tutto si trasforma in un set del più classico dei film horror, ma avendo già sperimentato la segnaletica spartana e la totale assenza di illuminazione di alcune strade secondarie tedesche, abbiamo deciso di non esagerare, scegliendo di affrontare questi 150km nelle ore più luminose del giorno, dalle 9 alle 14 di una lunga e appassionante giornata.

Mitsubishi Eclipse Cross: stabilità e sicurezza su tutti i terreni

Tra salite e ripide discese, curve strette e terreni di tutti i tipi, la Foresta Nera è diventata il teatro ideale per testare uno dei punti di forza di questo suv coupé che sa essere anche un coraggioso fuori strada, grazie alle diverse modalità di guida: AUTO, SNOW E GRAVEL con la possibilità di portare il veicolo in 4×4 garantendo performance di guida migliori su tutte le strade.

mitsubishi eclipse cross test drive foresta nera germania

Per attraversare la Foresta Nera, scordatevi la più classica modalità AUTO. Il nostro consiglio è quello di utilizzare la modalità GRAVEL, ideale per terreni dissestati e fangosi – dove se troppo scivolosi, è consigliabile passare alla modalità SNOW, a nostro avviso, anche in assenza di neve – per impedire al veicolo di perdere stabilità o restare bloccato.

All’inizio, appena salirete al posto di guida vi sembrerà di guidare un’auto molto grande, ma è solo questione di abitudine, anche se nelle stradine più strette tra una schiera di alberi e qualche burrone, apprezzerete come mai anche tutti gli optional legati alla sicurezza: dal sistema di controllo dinamico della trazione integrato S-AWC (Super-All Wheel Control) che permetterà al veicolo di rileva live le condizioni stradali adattando di volta in volta il tipo di frenata, fino ai sensori intelligenti in grado di scansionare gli oggetti circostanti, segnalando ogni tipo di rischio.

mitsubishi eclipse cross test drive foresta nera germania

Proprio perché vi ritroverete a bordo di un’auto così innovativa, il nostro consiglio per una guida sicura è comunque quello di non affidarsi mai completamente alla tecnologia, perché nel nostro caso, immersi nella Foresta Nera, anche i più piccoli rametti o qualche foglia sporgente, veniva scansionata e segnalata precisamente come un possibile pericolo. La tecnologia può darvi una grossa mano, ma al volante fate voi l’ultima scelta.

Se state pensando anche voi di attraversare la Foresta Nera in auto, non dovete immaginarvi una strada tortuosa, fangosa, rude e buia per 150km. I tratti ostili sono solo alcuni e si estendono per qualche chilometro e, nel caso che non ve la sentiate di addentrarvi in questi sentieri, potrete anche virare verso la strada classica, che invece di tagliare all’interno della foresta, vi permetterà di fare il tradizionale tour dei paesini, da Donaueschingen fino a Furtwangen.

Messa alle spalle la Foresta Nera, il nostro viaggio continua in direzione Mare del Nord, alla scoperta del grande freddo, anche se fino ad oggi, di neve nemmeno l’ombra… ma la pioggia, invece… lei sì che ci ha voluto bene per tutto il viaggio!

Nel prossimo articolo vi spiegheremo perché eravamo tanto ostili all’utilizzo di Android Auto sul nuovo sistema Smartphone Link Audio Display di Mitsubishi Eclipse Cross, e perché ci sbagliavamo di grosso e ora ci piacerebbe averlo su tutte le auto del mondo!

Foto: Tessa Breiding

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp