“Il Ritorno di Mary Poppins”: Praticamente Perfetto

Arriva al cinema "Il Ritorno di Mary Poppins": il film più atteso del 2018.

Se a Walt Disney ci sono voluti parecchi anni per ottenere l’approvazione dalla scrittrice di “Mary Poppins” P. L. Travers per realizzare un film ispirato alla sua storia (ve lo ricordate “Saving Mr.Banks”?), ora riconosciuto come un capolavoro senza tempo, allo stesso modo i fan del personaggio hanno dovuto aspettare molto per vedere l’ipotesi di un seguito diventare realtà: finalmente grandi e piccini potranno gioire, perché “Il ritorno di Mary Poppins” arriverà nelle sale italiane il 20 Dicembre!

GUARDA ANCHE: Moda bimbo: è Mary Poppins Mania!

Presentato come un sequel, si svolge dopo i fatti del 1906. La trama si svolge a Londra, negli anni della crisi economica tra le due guerre: Michael Banks (Ben Whishaw) è ormai un uomo adulto e abita ancora al numero 17 di Viale dei Ciliegi con i suoi tre figli Annabel (Pixie Davies), John (Nathanael Saleh) e Georgie (Joel Dawson). Anche lui, come il padre e il nonno, lavoro presso la Banca di Credito, Risparmio e Sicurtà di Londra, ma i tempi sono tempi duri e il suo impiego è a tempo determinato.

Come se non bastasse, la famiglia cerca di superare la recente morte della moglie di Michael e, nonostante gli sforzi della domestica Ellen (Julie Walters), la casa è in preda al caos. Jane (Emily Mortimer), la sorella di Michael, tenta a sua volta di aiutare suo fratello e i suoi nipoti, per lo meno quando non é occupata a combattere per i diritti dei lavoratori, spinta dall’attivismo politico ereditato dalla madre.

IL ritorno di Mary Poppins: trailer ufficiale

In tale situazione di sconforto, i bambini sono costretti a crescere più in fretta del dovuto, il che non permette loro di divertirsi e di godersi l’infanzia come dovrebbero. Mentre il rapporto di Michael con i suoi figli continua a peggiorare, il signor Wilkins (Colin Firth), il direttore della banca, avvia le procedure per il pignoramento della casa dei Banks, mandando ancora più in crisi il povero Michael.

Fortunatamente il vento dall’Est soffia nuovamente, riportando la “praticamente perfetta sotto ogni aspetto” Mary Poppins (Emily Blunt) nelle loro vite: insieme all’amico Jack (Lin-Manuel Miranda), un lampionaio ottimista, Mary accompagnerà i piccoli Banks in una serie di incredibili avventure arricchite da incontri con personaggi stravaganti, tra cui sua cugina Topsy (Meryl Streep), riportando in questo modo la vita, la felicità e l’amore nella loro casa.

La struttura del film ricalca cronologicamente quella dell’originale, riproponendo situazioni analoghe e presentandosi in questo modo come un omaggio e un rifacimento allo stesso tempo. Julie Andrews ha personalmente approvato la scelta di Emily Blunt come protagonista, rifiutando addirittura un cameo perché a suo parere le avrebbe ingiustamente rubato la scena.

Dick Van Dyke, alla venerabile eta di 92 anni, si è spinto oltre: interpreta infatti l’anziano Mr. Dawes Jr., dopo che in “Mary Poppins” aveva interpretato il Mr. Dawes senior (oltre che a Bert). Richard Sherman invece, il cui fratello defunto Robert era l’autore delle indimenticabili canzoni del primo capitolo, si è offerto di sostenere il lavoro di Marc Shaiman e Scott Wittman nella stesura della colonna sonora.

Una volta usciti di sala ci si potrà schierare tra chi non ritrova in esso il fattore “supercalifragilistichespiralidoso” del primo, tra chi non ne apprezza l’estetica pomposa o tra chi invece guarda con compiacimento all’operazione, ma non si potrà non riconoscere a “Il ritorno di Mary Poppins” la qualità dell’adattamento e la capacità di coinvolgerci per tutta la durata del film. Andare al cinema per vederlo non può mancare nei vostri piani per le vacanze di Natale!

fonte foto: locandine ufficiali

www.theitalianreve.com

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp