Russell Crowe mette all’asta i suoi ricordi dei film. Ecco perchè

Russell Crowe ha venduto all'asta alcuni dei ricordi tratti dai suoi film. Il motivo? Semplice: pagare il costosissimo divorzio.

russell crowe - asta the art of divorce

Ormai non è più una novità per nessuno: i divorzi delle celebrities sono caratterizzati da cifre davvero da urlo. Lo ha scoperto anche Russell Crowe, che per pagare il suo ha scelto di mettere all’asta alcuni “oggetti ricordo” che furono parte dei set dei suoi film.

L’accordo raggiunto con la ex moglie Danielle Spencer è infatti molto costoso per l’attore, che ha così venduto i suoi pezzi più pregiati a Sotheby’s, battendo lui stesso gli oggetti all’asta.

Ha deciso ironicamente di chiamare l’asta “The Art of Divorce” organizzandola il giorno dell’anniversario (nonché del suo compleanno). L’obiettivo di Russell Crowe era dunque quello di recuperare denaro e pare proprio che la sua idea abbia funzionato: in totale l’incasso ammonta a 3,7 milioni di dollari australiani.

Tra i ricordi venduti spicca il pettorale indossato dall’attore nel film “Il Gladiatore” nella scena in cui duella con Commodo. Il pettorale è stato aggiudicato all’asta per 125 mila dollari. Dello stesso film Crowe ha battuto anche una biga e due spade (una di legno e una di metallo).

Apprezzati dai presenti anche il violino suonato da Crowe in “Master and Commander”, alcuni abiti di scena e il sospensorio da pugile usato in “Cinderella Man”, venduto per 7.000 dollari.

Per un totale di 192 pezzi acquistati su 227, Russell Crowe può certo dichiararsi soddisfatto!

Crediti: Facebook Russell Crowe official

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp