Oltre il push-up c’è di più: Intimissimi racconta i suoi basics

Quali sono i pezzi favoriti delle donne quando si tratta di lingerie? Siamo sicuri che siano i costringenti bustier, corsetti o altre giarrettiere? Intimissimi ci ha ascoltate tutte e lancia un'ode ai suoi basici: l'Intimissimi Every Wear Book, starring Irina Shayk!

Balconcino, corsetto e guêpière hanno contribuito a rendere l’intimo femminile sempre più osé, intrigante, attraente. Ma cosa vince nella vita di tutti i giorno? Siamo sicuri che questi siano davvero i pezzi preferiti di donne e uomini? Intimissimi ci invia a ripassare i nostri fondamentali, partendo dai basici.

Il marchio vuole raccontare i pezzi cult del guardaroba delle donne di oggi, e per farlo lancia una guida: l’Intimissimi Every Wear Book. In questa guida vengono raccontate le maglie basiche tanto amate dalle donne, che spaziano tra seta, pizzo, lana, cashmere, cotone o microfibra, Ognuno con un appeal e una funzionalità diversa, che sia a maniche lunghe o corte, che sia canotta o body, che sia scollata a V o dal romantico scollo rotondo.

Per la guida preziosa di Intimissimi è stato chiamato il fotografo Rowan Papier che ha immortalato l’égérie del brand: la splendida Irina Shayk. Il fotografo, che ha scelto di usare la pellicola e non il digitale ha dichiarato: “Quando Intimissimi mi ha illustrato il progetto, l’ho visualizzato immediatamente: ho chiesto di scattare in pellicola, mostrando Irina con una luce naturale, iconica e riducendo al minimo i ritocchi. Queste foto sprigionano onestà: emanano un’idea di comfort, qualcosa di rassicurante, che si sposa perfettamente con l’idea alla base della collezione: capi da portare sempre con te, come fossero una seconda pelle. E io trovo che non ci sia niente di più sexy che sentirsi bene nella propria pelle…  bhe, niente di più sexy … eccetto Irina Shayk…”.

“Rowan è uno dei migliori talenti della fotografia che io conosca, e una delle persone più deliziose e simpatiche con cui io abbia mai lavorato. Sapevo che stare sul set con lui sarebbe stato divertente e magico. Riesce a tirare fuori da me qualcosa che nessun altro fotografo riesce a cogliere. Per questo progetto, infatti, mi ha ritratta in un modo così puro, vero e intimo, da far risaltare un aspetto rilassato, a tratti vulnerabile, della mia personalità. Ha colto la vera me, in poche parole. Lo ringrazierò per sempre.” ha aggiunto Irina Shayk.

 

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp