I The Jackal al Giffoni: da Youtube al Cinema

I The JackaL sono tra gli Youtubers italiani più famosi in assoluto: i loro video ottengono sempre un gran numero di visualizzazione e scatenano le risate degli spettatori, come ad esempio la parodia di Gomorra (10 milioni di visualizzazioni nel 2014), il video degli effetti di Despacito sulla gente (16.500.000 visualizzino) e il sequel di quest’ultimo che ha visto la partecipazione del cantante Luis Fonsi stesso, per un totale di 420.000 iscritti su youtube e oltre 100.000 followers su Facebook e Twitter.

Come se non bastasse, hanno collaborato con vari programmi televisivi e personalità influenti (una su tutte, Paolo Sorrentino), e hanno un film, AFMV, prodotto da Cattleya e Rai Cinema, in uscita prossimamente nelle sale.

 I numeri determinano da soli il successo di questo gruppo di ragazzi che arriva al Giffoni film Festival nella giornata del 17 Luglio per una masterclass in compagnia dei giovani giurati e per il consueto blue carpet: i fans li accolgono calorosamente, riproponendo le battute iconiche del gruppo, facendo domande serie e divertenti che rendono la discussione generale piacevole e coinvolgente. Il tutto ovviamente intervallato da numerose battute e risate!

Ci raccontano che si conoscono dall’asilo e che grazie a questa conoscenza e crescita insieme, sono arrivati alla formazione di un gruppo compatto che si sostiene nelle avversità e che compensa a vicenda le differenti mancanze dei vari membri, valorizzandoli individualmente: nel 2005, spinti dalla passione comune per il videomaking, sbarcano su Youtube dove realizzano parodie di film americani (da uno di questi deriva il nome The JackaL) e dove piano piano, partendo da video a loro parere “imbarazzanti”, hanno sviluppato le loro idee e personalità fino ad oggi.

I ragazzi sono curiosi di sapere come nascono le idee geniali alla base dei loro video: dietro ad ognuno di essi si nasconde un brain storming quotidiano e mattutino, anche se come prima risposta hanno dichiarato di avere una scimmia in gabbia che scrive le storie per loro.

Da tale fucina di idee è nato anche il progetto del loro film imminente e non nascondono che, pur essendo una decisione di gruppo, capita a volte che a qualcuno piaccia meno un progetto rispetto a un altro ma che ogni esperienza serve per migliorarsi costantemente.

Parlano poi di Youtube e dei pro e dei contro che questo rappresenta rispetto al cinema: sicuramente è uno strumento utile per essere conosciuti e per avvicinarsi al pubblico in modo tale da poter comprendere al meglio le sue esigenze e gusti, ma è caratterizzato da un linguaggio totalmente diverso dal cinema, e non a caso i film usciti da Youtube prima del loro sono ben pochi.

Inoltre, sperano che lo stereotipo di “marchette” che si crea tra il pubblico intorno a chi pubblicizza dei prodotti nei video si estingua presto, per poter usufruire al meglio, e con rispetto, di questa rivoluzionaria possibilità mediatica che stanno già proponendo in prima persona.

Parlando di AFMV, di cui abbiamo visto in anteprima il primo trailer, ci assicurano che la storia sarà totalmente diversa rispetto a quelle già proposte e capace, secondo il loro stile, di far ridere lasciando spazio anche a delle riflessioni. Una delle protagoniste, Beatrice Arneri, ha affermato che lavorare con loro sia stata una delle opportunità più belle che le siano capitate: “Mi facevano ridere con i loro video ma da quando li conosco di persona mi fanno ridere ancora di più!” E noi non potremmo essere più d’accordo: I The JackaL hanno portato una ventata di allegria al Giffoni che sicuramente non dimenticheremo presto!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp